Fukushima: è malato il direttore della centrale nucleare

Il direttore della centrale nucleare di Fukushima Masao Yoshida, che nei giorni dell’incidente era stato in prima linea nell’impianto per gestire l’emergenza, si è dimesso per ragioni di salute. Lo ha reso noto la TEPCO, l’azienda che ha in gestione la centrale, senza fornire alcuna informazione sulla malattia che ha colpito il cinquantaseienne giapponese.

Dal 1 dicembre, comunque, Yoshida sarà sostituito da Takeshi Takahashi, 54 anni, tecnico con una lunga esperienza nella gestione di reattori nucleari. Il cambio ai vertici dell’impianto di Fukushima giunge ad appena pochi giorni dalla notizia della diagnosi di leucemia acuta per Otsuka Norikazu, il conduttore televisivo che aveva mangiato verdure coltivate nei pressi della centrale per tranquillizzare l’opinione pubblica.

Una coincidenza che rende ancora più inquietante la vicenda delle dimissioni di Yoshida, che ha comunque mantenuto il più stretto riserbo sulle cause della sua sostituzione, limitandosi a spiegare di essere “costretto a lasciare l’unità di crisi in un momento importante, su richiesta pressante dei medici”.

Secondo la TEPCO non ci sarebbe alcun nesso provato tra la radioattività e la misteriosa malattia del direttore dimissionario, ma questo non basta ad arginare i sospetti. Nei giorni dell’emergenza, Yoshida era rimasto per molto tempo sul luogo dell’incidente, per coordinare le operazioni di messa in sicurezza della centrale danneggiata.

Non sono noti i livelli di radioattività a cui il tecnico è stato esposto da quel fatidico 11 marzo, ma lui stesso, in passato, ha confessato au giornalisti di aver temuto per la propria vita. Al momento Yoshida si trova ricoverato in ospedale, a combattere un’altra battaglia che potrebbe rivelarsi ancora più difficile e dolorosa.

29 novembre 2011
Fonte:
Lascia un commento