Ftalati: esposizione maggiore per chi mangia fuori o da asporto

Gli ftalati sono delle sostanze chimiche che derivano dal petrolio. Sono inseriti spesso nella plastica, in modo che questo materiale diventi più flessibile e duri nel tempo. Gli ftalati possono rappresentare un vero pericolo per la salute, come ha dimostrato uno studio della George Washington University.

Ad essere più esposte a queste sostanze chimiche sono le persone che mangiano più spesso al ristorante o al fast food. Gli esperti statunitensi hanno dimostrato che proprio questi soggetti presentano una concentrazione di ftalati nell’organismo più alta del 35% rispetto a chi invece sceglie di consumare i pasti in casa.

=> Leggi di più sul rapporto tra ftalati e obesità

Molte volte gli ftalati sono utilizzati nei contenitori alimentari, come quelli che sono usati per il cibo da asporto. Tuttavia essi sono presenti anche nei saponi, negli shampoo e nelle pavimentazioni. Alcuni cibi, come il latte intero, la panna e la carne, soprattutto quella che contiene un’alta quantità di grassi, sarebbero, secondo gli esperti, più interessati dalla contaminazione di queste sostanze pericolose per la salute. Altri prodotti che dovrebbero essere ridotti, per scongiurare problemi di salute, sono la margarina e gli oli da cucina.

=> Scopri perché mangiare al fast food aumenta il rischio ftalati

I rischi in cui si potrebbe incorrere sono molti e collegati allo sviluppo di alcune patologie, come asma, diabete, problemi di fertilità e perfino tumori. Secondo Ami Zota, della George Washington University:

La ricerca dimostra che mangiare fuori rappresenta un importante e sottostimato fattore di rischio per quanto riguarda l’esposizione allo ftalato della popolazione.

Queste sostanze chimiche danneggiano soprattutto il sistema endocrino, rendendo più in pericolo i bambini, gli adolescenti e le donne in gravidanza. Per difendersi bisognerebbe ridurre il consumo dei cibi confezionati, soprattutto quelli che sono contenuti in contenitori di plastica. Inoltre per i bambini si dovrebbero scegliere giocattoli realizzati con materiali naturali, visto che gli ftalati possono essere contenuti anche in bambole, macchinine, giochi gonfiabili e giochi da spiaggia.

30 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento