Frutta secca rimedio per gestire i livelli di zucchero nel sangue

Molti esperti sono sostenitori dei benefici che è in grado di portare la frutta secca nel nostro organismo. La frutta secca contiene proteine vegetali, sali minerali, fibre e grassi che possiamo definire “buoni”. Inoltre ci consente di fare il pieno di antiossidanti. Adesso, secondo i risultati di un nuovo studio, potremmo aggiungere una proprietà in più: noci, mandorle ecc. sono capaci di mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue in coloro che soffrono di diabete di tipo 2.

I ricercatori dell’Università di Toronto hanno scoperto che mangiare una manciata al giorno di frutta secca col guscio può portare a stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue. Soltanto 75 grammi di frutta secca mista, mangiata come spuntino, potrebbero portare molti benefici da questo punto di vista.

=> Leggi perché mangiare noci e mandorle protegge dall’infarto

Il regolare consumo di frutta secca agirebbe anche contro il colesterolo “cattivo” e abbasserebbe i livelli di una proteina associata allo sviluppo di malattie cardiache. Gli studiosi hanno analizzato 117 adulti con diabete di tipo 2, che seguivano una terapia per abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

=> Scopri i benefici della frutta secca nel prevenire l’asma

Hanno così potuto vedere che i pazienti che avevano mangiato 75 grammi di frutta secca ogni giorno per 3 mesi nel tempo riducevano i livelli di glicemia. Anche una ricerca precedente, condotta l’anno scorso, aveva suggerito che mangiare una manciata di noci al giorno al posto di una porzione di carne riduce il rischio di morte prematura. L’autrice principale dello studio, la dottoressa Mercedes Sotos-Prieto dell’Università dell’Ohio, aveva fatto presente:

Non è necessario che le persone si conformino ad un singolo piano dietetico per ottenere un modello alimentare sano. Gli elementi essenziali di una dieta sana includono maggiori quantità di frutta, verdura, cereali integrali, frutta secca e fagioli, mentre andrebbero ridotte le quantità di cereali raffinati, bevande zuccherate, carni rosse e lavorate.

7 giugno 2018
Lascia un commento