Almeno una volta al mese gli italiani invece che andare al supermercato a comprare frutta e verdura vanno direttamente dai contadini. È quanto emerge da una recente ricerca di Coldiretti/Ixe presentata in occasione dell’inaugurazione della due giorni di fattoria cittadina a Milano, a Castello Sforzesco.

Dal dopoguerra a oggi, questo 59% di italiani che almeno una volta al mese si reca direttamente dai produttori locali per fare la spesa è il numero più alto mai registrato anche se, va detto, c’è stato un vero e proprio boom di acquisti sostenibili e a chilometro zero negli ultimi anni. Questo aumento esponenziale di attenzione verso i cibi più green possibili si ricollega alla voglia di benessere e di difesa e valorizzazione dell’economia locale che, negli ultimi anni, si sta facendo sentire con forza.

=> Leggi le info Coldiretti contro le fake news a tavola

I consumatori sottolineano come questa voglia di comprare prodotti direttamente dai contadini sia da ricollegarsi anche al fatto che frutta e verdura sono più freschi, saporiti e genuini. La vendita di prodotti a chilometro zero rispetta l’andamento delle stagioni e inoltre acquistando “giornalmente” si riducono di molto gli sprechi alimentari.

=> Scopri frutta e verdura da inserire nella spesa di ottobre

L’Italia ha conquistato, negli ultimi anni, la leadership mondiale dei mercati contadini creando la più vasta rete di vendita diretta degli agricoltori grazie alla nascita della Fondazione Campagna Amica. Con le sue 7200 fattorie, 1250 mercati, 2200 agriturismi, 550 ristoranti, 210 orti urbani e 30 punti street food, questa fondazione oltre ad essere gigantesca è anche di fondamentale importanza per preservare i cibi tipici della nostra tradizione culinaria.

2 ottobre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento