In qualunque modo si preferisca definirli – ovvero friggitelli, peperoni friarielli ma anche puparuoli in dialetto campano – questi ottimi ortaggi rappresentano una verdura molto versatile e ricca di principi nutritivi. Sono peperoncini verdi abbastanza piccoli, dalla forma allungata, che solitamente non supera gli otto centimetri, caratterizzati da un gusto dolce e non piccante.

Raccolti prima che giungano a completa maturazione e tipici dell’Italia centrale e meridionale, sono protagonisti di numerose ricette e devono il loro nome, friggitelli, al tradizionale metodo di cottura, che prevede una frittura con abbondante olio bollente senza impanatura. In realtà sono ottimi anche se serviti crudi in insalata o utilizzati per creare un ricco condimento per la pasta o per la pizza, così come accompagnati da alimenti in grado di esaltarne il sapore e smorzare il gusto leggermente amarognolo, come la ricotta.

=> Scopri come coltivare i peperoni

I friggitelli rappresentano anche una ricca fonte di principi nutritivi, vitamine e sali minerali. Vediamo nel dettaglio tutte le proprietà che possiedono e i benefici per chi li inserisce nella propria alimentazione.

Valori nutrizionali

Come i peperoni in genere, anche i friggitelli sono molto ricchi di vitamina C e si caratterizzano per un notevole potere antiossidante, rivelandosi preziosi alleati per contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare.

=> Scopri i peperoncini per il fegato


Questi ortaggi dal gusto così caratteristico garantiscono anche un valido apporto di acqua e di fibre, agevolando il transito intestinale, ma sono anche molto ricchi di vitamine appartenenti al gruppo B e di sali minerali preziosi, come il magnesio, il potassio, il ferro, il fosforo e il calcio.

Come molte altre verdure leggermente amarognole, i friggitelli svolgono un ruolo importante per le funzioni epatiche contribuendo positivamente allo smaltimento delle tossine. Inoltre, consumare questo ortaggio favorisce la produzione di succhi gastrici in grado di stimolare la digestione e agevolare l’assorbimento completo delle sostanze benefiche per l’organismo.

Apporto calorico

I friggitelli sono un ortaggio ipocalorico e ricco d’acqua: cento grammi di prodotto contengono circa 50 calorie e oltre 2 grammi di fibre, garantendo un apporto di proteine pari al 36%, con il 53% di carboidrati e il 10% di grassi. Le calorie effettive e la digeribilità di questo alimento dipendono anche dal metodo di cottura scelto: solitamente per facilitare la digestione è possibile consumare questi peperoncini privi di pelle, eliminando anche i semi.

Suggerimenti per la cottura

Per evitare di disperdere tutte le vitamine e i minerali contenuti in questo ortaggio, è preferibile optare per la cottura a vapore, un metodo semplice e sano che aiuta a preservare intatte la maggior parte delle qualità nutritive.

Per gustarli al meglio senza alterarne il sapore è possibile farli saltare in padella con olio e aglio, oppure farli abbrustolire alla piastra o cuocerli in forno. Sono ottimi conditi con olio d’oliva e limone oppure aceto balsamico, ma anche insaporiti con acciughe o tonno. Gli abbinamenti fattibili sono molteplici e molto dipende dai gusti personali. Per quanto riguarda l’uso di spezie, sono perfette il timo e la maggiorana.

5 aprile 2017
Immagini:
Lascia un commento