Non sarà forse ben chiaro il suo piano politico, ma non mancano già i primi provvedimenti legali, tra cui un decreto per rendere obbligatorie le carezze extra. Stiamo parlando di Frida, un simpatico cane eletto sindaco di San Francisco per un giorno. Il tutto nasce da un’iniziativa benefica organizzata lo scorso settembre, per la raccolta fondi da destinare al dipartimento per la protezione animali dell’iconica città statunitense.

Dal manto candido e dall’inseparabile cappottino, Frida è un mix di razza Chihuhua, pronta ad amministrare senza indugi la città di San Francisco. La nomina d’onore deriva da un’asta dello scorso settembre, vinta dal proprietario grazie alla donazione più alta per la protezione degli animali. Così Frida ha fatto il suo ingresso trionfale in municipio, pronta a varare leggi sulle “carezze per i cani” e obblighi ai proprietari affinché aumentino le visite al parco in compagnia dei loro amici a quattro zampe.

L’iniziativa del “sindaco per un giorno” è da anni consuetudine nella metropoli californiana: si tratta di un progetto solitamente legato alla raccolta fondi per enti benefici o di ringraziamento per quei cittadini che si sono distinti per legalità e aiuto del prossimo. Il piccolo Chihuahua, tuttavia, è il primo a inaugurare una tradizione animale che in molti sperano possa presto ripetersi.

L’arrivo di Frida ha attirato un nugolo nutrito di curiosi e appassionati, pronti ad ammirare la cagnolina in azione. L’esemplare è infatti abbastanza popolare sui social network a stelle e strisce, grazie ai continui aggiornamenti e alle immagini pubblicate dal proprietario Dean Clark. Non solo un appassionati di animali, ma anche il responsabile dell’associazione “For The Love of Dog USA”. La cagnolina è da tempo volto della sensibilizzazione virale verso i diritti degli animali e, ovviamente, la sua momentanea carica istituzionale servirà per spingere nuovi progetti di cura e tutela per gli amici a quattro zampe.

19 novembre 2014
I vostri commenti
Milvia Angela Codazzi, mercoledì 19 novembre 2014 alle17:15 ha scritto: rispondi »

Bellissima questa cosa.

Lascia un commento