L’architettura negli ultimi anni si sta sempre più interessando ai giardini verticali, spazi verdi sviluppati in altezza per rimediare alla carenza di parchi data dalla concentrazione urbana. Famoso è il Bosco Verticale in via di realizzazione in quel di Milano, così come molti altri grattacieli al mondo. E se un piccolo giardino verticale potesse essere realizzato anche all’interno delle abitazioni?

>>Scopri il Bosco Verticale di Milano

È questa la proposta di FreshWall, un sistema domestico di origine scandinava per la coltivazione di ortaggi, la purificazione dell’aria e la riduzione dei consumi. Prodotto da Indiegogo, il muro verticale è un piccolo concentrato di tecnologia ambientale, al momento disponibile per i clienti business ma presto distribuito anche per i comuni consumatori.

L’idea alla base di FreshWall è geniale e si discosta dal paradigma classico dei giardini verticali: non solo la coltivazione, ma anche la purificazione dell’aria. Le nostre case sono quotidianamente sottoposte all’azione di numerosi agenti chimici – dal traffico stradale alle sostanze plastiche, passando per i detergenti – e la sola presenza di fiori e piante non è sufficiente a rendere l’aria più respirabile. FreshWall include, perciò, un’efficiente tecnologia per aspirare e convogliare l’aria verso il terreno, dove speciali microorganismi trattengono e distruggono composti tossici rimettendola in circolazione purificata. Il tutto con la possibilità di poter godere di ortaggi e frutta totalmente sani e privi di pesticidi, di piante ornamentali se invece non si sentisse la necessità di coltivare un proprio orto.

>>Scopri l’orto casalingo in una lampada

Il progetto è nato nel 2011 quasi per scommessa. La maestra di una scuola primaria del nord Europa soffriva di sintomi respiratori molto gravi, tali da costringerla a rinunciare all’insegnamento. Con l’installazione di un FreshWall in aula, e quindi con l’eliminazione delle eventuali sostanze chimiche a cui la donna risultava ipersensibile, l’insegnante è potuta tornare al lavoro e tutti i suoi sintomi sono scomparsi. Dato il successo, la produzione si è ampliata per soddisfare le necessità di uffici e grandi business e ora Indiegogo è alla ricerca di fondi per crearne una versione low cost ideale per l’utente domestico. Gli obiettivi da raggiungere sono vari e tutti interessanti: un corpo in materiali compostabili così che FreshWall sia altamente riciclabile, un sistema di conservazione del terriccio e di inserimento delle piantine semplificato per coltivare con la stessa rapidità con cui si cambia una lampadina, un prezzo target inferiore ai 700 dollari. Per tutte le informazioni sull’ingegnoso ritrovato, si consiglia la visione del video in calce.

Fonte: InHabitat, Indiegogo

7 aprile 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento