È vera caccia all’uomo negli Stati Uniti, più precisamente a Davidsonville, nel Maryland. Due organizzazioni per la protezione degli animali hanno raccolto ben 8.500 dollari da donare come ricompensa a chi segnalerà le generalità di un uomo, colpevole di aver colpito un gatto a colpi di freccia. Tutta la comunità locale si sta mobilitando e non solo per il premio in denaro: lo sdegno è tanto per quella che è una vera e propria barbarie.

>>Leggi del gatto chiuso in un cofano per 400 km di viaggio

Lo scorso 12 giugno il proprietario della gatta Xena ha trovato l’animale steso in giardino, con una freccia di circa 75 centimetri conficcata nella spalla sinistra. La micia, estremamente sofferente, è però scappata impaurita dagli umani, così il proprietario non è stato in grado di catturarla per portarla dal veterinario. Dopo due giorni di tentativi, gli addetti del County Animal Control di Anne Aroundel sono riusciti ad avvicinare il felino, sottoposto il giorno stesso a un delicato intervento per la rimozione dell’arma conficcata nella carne.

Il gatto è ora in fase di recupero e pare si stia rimettendo fortunatamente senza altre conseguenze, ma il colpevole non è ancora stato trovato. Ricercato dalla polizia, l’aggressore potrebbe subire una denuncia per maltrattamento di animali, con multe dai 1.000 ai 5.000 dollari e anche 90 giorni di reclusione. Peccato, però, che manchi una qualsiasi forma d’indizio per poter identificare correttamente il responsabile. Per questo motivo, l’associazione Humane Society ha deciso di offrire 5.000 dollari di ricompensa per chi identificasse l’aggressore, a cui si aggiungono 2.500 dollari offerti dalla contea di Anne Arundel e 1.000 da Cats R Us. È la stessa Humane Society a esplicitarne le motivazioni:

È davvero un crimine insensato quello di colpire un gatto con una freccia, costringendolo a sopportare dolore e paura per giorni. Speriamo che questa ricompensa richiami qualcuno con informazioni su tale terribile atto di crudeltà sugli animali.»

>>Leggi del gatto con naso e bocca chiusi dal nastro isolante

Tenore simile per la dichiarazione di Robin Small, responsabile del controllo animali della contea di Anne Arundel:

«Lo staff nel controllo animale e i residenti della contea di Anne Arundel sono estremamente disturbati dalla possibilità che qualcuno possa infliggere questo tipo di aggressione a un gatto. Chiediamo aiuto al pubblico per trovare l’individuo responsabile.»

Al momento non giungono segnalazione, ma chissà che la somma in denaro non porti alla risoluzione del mistero.

26 giugno 2013
Fonte:
I vostri commenti
Roby, mercoledì 26 giugno 2013 alle22:14 ha scritto: rispondi »

Viva i terremoti per simil feccia

Lascia un commento