Ariel ha eguagliato la fama e la notorietà del suo celebre proprietario, Francesco Totti. Ma chi è Ariel? È uno splendido esemplare di Labrador femmina di soli sei anni, sin da piccola in forza alla Scuola Italiana Cani Salvataggio. La giovane cagnolina è riuscita a mettere in salvo una bambina di soli 8 anni e un uomo di 64 anni.

Il proprietario calciatore sarà sicuramente orgoglioso del risultato conseguito dalla sua piccola cagnolina, con già all’attivo tre salvataggi. Ariel è un ottimo cane e grazie al suo conduttore, al quale è stata affidata, si occupa del recupero in acqua e del soccorso. Nel weekend ha potuto mettere in pratica gli insegnamenti entrando in azione e salvando bambina e signore, pericolosamente lontani dalla riva e in difficoltà.

Ariel, insieme al compagno Flipper, sono un regalo che lo sponsor della Roma fece a Francesco Totti e Ilary Blasi in occasione della nascita del loro primo figlio, Christian. Il capitano giallorosso decise di destinarli alle unità cinofile di salvataggio, e da allora fanno parte di un gruppo ben addestrato di bagnini a quattro zampe. Operativi sulle spiagge italiane per le unità cinofile del Sics insieme ad altri 350 cani e conduttori, volontari.

Ma sono molte le razze impiegate per il soccorso, come da esempio i San Bernardo ed il Pastore Tedesco in alta quota. Oppure il già citato Labrador, ottimo anche come cane da soccorso tra le macerie, ed il ben più blasonato Terranova. Una razza amante dell’acqua in modo spasmodico, e che non teme il lancio dall’elicottero per i soccorsi in mare aperto. In realtà qualsiasi razza, meticci compresi, è predisposta per il salvataggio: l’ingrediente segreto è una buona educazione al recupero e al soccorso.

16 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento