Power-One, società produttrice di inverter di proprietà del gruppo ABB, presenterà il suo sistema di stoccaggio dell’energia per impianti residenziali al Solar Energy UK di quest’anno.

L’azienda ha annunciato che il sistema REACT (Renewable Energy Accumulator and Conversion Technology) sarà visionabile alla fiera inglese di Birmingham, dall’8 al 10 ottobre, insieme ai nuovi inverter pensati per gli impianti fotovoltaici di piccola dimensione ad uso residenziale.

Il sistema, disponibile dal 2014, è composto da una griglia monofase da 4,kW collegata ad un inverter Power-One e a una batteria agli ioni di litio, capace di fornire 2kW/h: permetterà ai proprietari di impianti domestici di accumulare tutta l’energia prodotta, per far fronte alle necessità energetiche anche in caso di picco della domanda.

Una delle caratteristiche principali del sistema REACT, è il Dual fast tracker MPP (Maximum Power Point) che permette di modulare la massima flessibilità anche in caso di modifica rapida delle condizioni atmosferiche e di luce. Inoltre, promette un livello di efficienza elevato grazie alla tecnologia collaudata LT e, in caso di black out, oltre alle uscite di base per la gestione del carico energetico, dispone di uscite supplementari a corrente alternata. Paolo Casini, vicepresidente del reparto marketing di Power-One, ha spiegato:

Guardando lo scenario attuale, con l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica e la riduzione degli incentivi, sappiamo che nei prossimi anni, in Gran Bretagna, auto-consumo e indipendenza energetica saranno i temi centrali del mercato fotovoltaico.

Un altro elemento interessante è la possibilità di gestione del sistema tramite una porta ethernet direttamente collegata alla scheda: gli utenti possono così monitorare a distanza le operazioni, senza necessità di altre interfacce. L’energia deve essere disponibile su richiesta:

Dal momento in cui viene immessa sulla rete non è più utile. REACT, invece, consente ai proprietari di regolare la produzione e il consumo di energia sulla base delle proprie esigenze, permettendogli di massimizzare l’autoconsumo e, grazie allo stoccaggio, di risparmiare sulla bolletta. Prodotti di questo tipo avranno un ruolo fondamentale nella crescente diffusione dei sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili.

La batteria, ha sottolineato Casini, è progettata per durare dieci anni, ma può essere integrata con moduli aggiuntivi, in modo da raddoppiare o triplicare l’efficienza e la resa del sistema. Il sistema REACT farà il suo debutto al Solar Energy UK, che si terrà dall’8 al 10 ottobre a Birmingham, insieme ai nuovi inverter pensati da Power-One per i sistemi fotovoltaici residenziali di piccole dimensioni.

26 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
www.sipatech.com, martedì 8 ottobre 2013 alle11:18 ha scritto: rispondi »

produciamo e installiamo moduli fotovoltaici. Ci piarebbe avere maggiori informazioni sul sitema accumolo e inverter, compreso quelli che sono i migliori prezzi ottenibili.

Lascia un commento