Archiviata la solar war in Europa, che ha visto un accordo sui prezzi minimi dei pannelli cinesi, Yingli guarda avanti e punta verso la terra dei canguri. L’Australia infatti sarà il prossimo obiettivo del più grande produttore al mondo di pannelli solari, che punta a guadagnare il 10% del mercato australiano in soli due anni. Per far questo Yingli Solar ignorerà il mercato consumer e punterà su installazioni commerciali e su larga scala.

Per raggiungere l’obiettivo, decisamente ambizioso, Yingli ha stretto un accordo strategico con L&H Group, il più grande rivenditore di materiale elettrico, sistemi di condizionamento e riscaldamento in Australia e Nuova Zelanda. Questo accordo permetterà di avere un canale di vendita decisamente efficace per la vendita di pannelli mono e policristallini.

Intervistata da RenewEconomy, la vice presidente di Yingli, Judy Tzeng Lee, ha dichiarato come l’Australia sia uno tra i paesi da cui si aspetta la crescita maggiore nel mercato del fotovoltaico e ha espresso gli obiettivi dell’azienda:

Speriamo di acquisire il 10% per mercato in Australia entro il 2015. I mercati emergenti presto contribuiranno a più del 20% delle vendite globali di Yingli.

8 agosto 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento