Negli Stati Uniti il solare, sia quello fotovoltaico che quello termodinamico a concentrazione, continuano a crescere e, a fine 2012, in America ci saranno 4,3 GW di potenza in più rispetto al 2011. Di questi, 3,2 GW sono di fotovoltaico e 200 MW di termodinamico.

I dati sono quelli del rapporto “U.S. Solar Market Insight: 2nd Quarter 2012“, realizzato da GTM Research in collaborazione con la Solar Energy Industries Association (SEIA), e fotografano un settore in crescita sia per quanto riguarda i grandi impianti a terra che quelli più piccoli, sui tetti dei privati cittadini.

Nel solo secondo quarto di quest’anno le installazioni di fotovoltaico hanno raggiunto i 742 MW di potenza, con una crescita del 45% rispetto al primo quarto e del 116% rispetto allo stesso periodo del 2011. Il mercato domestico dei tetti fotovoltaici va avanti con alti e bassi: relativamente stabile nel secondo trimestre 2012, il calo del 33% rispetto al primo trimestre.

A farla da padrona sono gli impianti costruiti dalle utilities: 447 MW sui 742 totali. Altri 196 MW sono progetti commerciali e 98 MW residenziali. a oggi, nei 24 Stati americani presi in considerazione dal rapporto, la potenza fotovoltaica installata ammonta a 5.161 MW totali divisi in 248 mila impianti. La previsione complessiva a fine 2012 è che il mercato fotovoltaico farà segnare un +71% rispetto all’anno precedente.

Sempre buono, ma con numeri di una grandezza inferiori, il mercato del termodinamico a concentrazione e del fotovoltaico a concentrazione. Due i progetti attualmente in costruzione: 100 MW per il progetto Quartzsite e altrettanti per il Moapa Solar Energy Center. Altri 30 MW di Alamosa Solar sono stati già allacciati alla rete elettrica. Alla fine del secondo trimestre la potenza installata totale è stata di 546 MW di solare a concentrazione.

20 settembre 2012
Fonte:
Lascia un commento