Bisogna iniziare ad amare il solare: devono farlo i cittadini che intendano costruire un futuro sostenibile e i Governi che vogliano risparmiare sulla bolletta energetica e tagliare le emissioni. Per trasmettere questo importante messaggio, Conergy, azienda leader nel settore solare, ha progettato un singolare impianto fotovoltaico a forma di cuore, su commissione di TIEA Energie, ispirato alla foresta di mangrovie “Cuore di Voh”. Il nome simbolico scelto per il progetto è “Il cuore della Nuova Caledonia”.

Il megaparco fotovoltaico a forma di cuore verrà costruito a Grand Terre, l’isola più grande della Nuova Caledonia, grazie all’accordo siglato tra Conergy e AMBI Energia. L’obiettivo del progetto è sostenere attivamente i negoziati ONU sul clima, creando un’immagine positiva e favorevole per la diffusione delle energie rinnovabili nel mondo. Il cuore sarà ovviamente visibile solo dall’alto.

L’impianto, con una potenza installata di 2MWp, si estenderà su una superficie di 4 ettari, nella località di Poumbout, nella parte settentrionale dell’isola e sarà pienamente operativo già nel 2015. In totale verranno installati ben 7.888 pannelli che soddisferanno i fabbisogni medi di 750 famiglie, permettendo un notevole risparmio di emissioni di gas serra. Nello specifico, in 25 anni, grazie all’impianto verranno immesse nell’atmosfera 2 milioni di tonnellate di CO2 in meno.

Oggi le isole come Grand Terre, non disponendo di approvvigionamenti alla rete affidabili, producono gran parte dell’energia necessaria al fabbisogno interno bruciando gas e carbone. Un vero peccato, dal momento che proprio le isole dispongono in gran quantità di varie fonti rinnovabili: dal vento all’acqua, dall’energia geotermica al Sole. Non a caso isole come Tuvalu sono riuscite a raggiungere l’autosufficienza energetica grazie alle sole energie pulite.

Come ha sottolineato David McCallum, Managing Director di Conergy Australia, il solare offre ritorni intessanti sia dal punto di vista economico, visti i costi bassi, sia sotto il profilo gestionale:

Conergy, ha proseguito McCallum, ha una lunga esperienza in progetti solari che sono stati costruiti in tutto il mondo, nei luoghi e nelle condizioni più particolari, ma è la prima volta che ci viene chiesto un impianto a forma di cuore. Ne siamo perfettamente in grado grazie alla nostra competenza, affidabilità, efficienza che applichiamo ovunque sia necessario.

3 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento