Tesla e SolarCity insieme per alimentare con energia rinnovabile la piccola isola di Ta’u, nelle Samoa americane. La società di Elon Musk aiuterà gli abitanti a fare a meno dei più inquinanti generatori elettrici alimentati a diesel, che hanno alimentato finora il piccolo centro.

=> Le novità in arrivo nel settore fotovoltaico

Le necessità energetiche di Ta’u saranno soddisfatte per poco meno del 100% con 5.238 pannelli solari e 60 Powerpacks Tesla situati nei pressi della costa.

Stando a quanto è stato riferito il parco solare allestito fornirà 6 megawatt/ora di stoccaggio, consentendo di alimentare il fabbisogno dei quasi 600 abitanti dell’isola per tre giorni anche in assenza di luce solare diretta. Come ha dichiarato un commerciante locale, Keith Ahsoon:

Qui si contribuisce a fare la storia. Questo progetto contribuirà a ridurre l’impronta di carbonio mondiale. Vivendo su un’isola sperimenti il riscaldamento globale in prima persona.

L’erosione delle spiagge e altri cambiamenti evidenti sono parte della vita qui. È un problema serio e questo progetto speriamo rappresenterà un buon esempio da seguire per gli altri.

25 novembre 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
STEFANO , venerdì 25 novembre 2016 alle18:19 ha scritto: rispondi »

Ci auguriamo che tutti i potenti della terra leggano questo servizio per dare più pulizia a questa benedetta terra martoriata da inquinamento e da sfruttamento generale

Lascia un commento