La tedesca SolarWorld AG ha acquisito il comparto di produzione celle e moduli solari di Bosch Solar Energy a Arnstadt nel Land Turingia. Gli 800 posti di lavoro che in questo modo sono stati salvati saranno trasferiti alla controllata di SolarWorld SolarWorld Industries-Thüringen GmbH.

A SolarWorld, in particolare, passano i comparti di Bosch Solar Energy AG per la produzione di celle solari con una capacità annua nominale di 700 MW e per la produzione di moduli con una capacità annua nominale di 200 MW. In virtù dell’accordo appena sottoscritto, l’azienda diviene il primo gruppo industriale del solare europeo con una capacità di produzione superiore a un gigawatt.

Commenta Frank Asbeck, presidente del Consiglio di Amministrazione della SolarWorld AG:

Puntiamo sulla produzione made in Germany e made in USA. Solo grazie agli standard qualitativi più elevati possiamo soddisfare le esigenze dei nostri clienti, offrendo garanzie di 25 o addirittura 30 anni. L’acquisizione degli stabilimenti di produzione di Bosch Solar Energy rende SolarWorld AG ancora più forte. Consolidiamo così la posizione della Germania come leader del settore fotovoltaico.

Anche se l’accordo tra le aziende è stato già concluso, bisognerà attendere il febbraio prossimo per il perfezionamento dell’acquisizione. La transazione, infatti, dovrà essere validata dalle autorità antitrust. La notizia della fusione, comunque, è stata già data per certa ai dipendenti.

Aggiunge Asbeck:

Con gli stabilimenti Arnstadt in Turingia, a Freiberg in Sassonia e a Hillsboro negli USA nasce il produttore dell’ordine dei gigawatt da tempo richiesto dai politici. Grazie alle migliori tecnologie e alla migliore qualità, assumeremo assieme una funzione di guida nell’industria del solare, realizzando nel concreto la svolta energetica.

28 novembre 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento