Fotovoltaico: prezzi stabili nel 2014, in ribasso nel 2015

I prezzi del fotovoltaico scenderanno solo di un altro 1% nel corso del 2014. La stima è contenuta in un rapporto appena pubblicato da Greentech Media Research, una società di analisi di Boston. Nel documento, intitolato “PV Pricing Outlook 2014”, gli esperti osservano che la catena di approvvigionamento del fotovoltaico ha cominciato a stabilizzarsi in virtù della domanda crescente: proprio queste maggiori richieste dovrebbero dunque arrestare la caduta dei prezzi.

Non solo. I prezzi dei componenti saranno addirittura in aumento: +25% per il polisilicio, +11% per il wafer e +5% per le celle solari. La società, tuttavia, prevede che su scala regionale ci saranno comunque delle forti variazioni di prezzo. Dice a questo proposito l’autore del rapporto, Jade Jones:

Guardare a un prezzo unico per rappresentare il mercato globale dei moduli fotovoltaici non ha più senso. Fattori locali come le tariffe di importazione, i livelli di incentivazione e le tecnologie stanno cambiando le dinamiche dei prezzi. La differenza tra i prezzi tra l’India e il Giappone, per esempio, attualmente è quasi del 30%, e ci aspettiamo che lo spread tra i prezzi regionali resti alto per tutto il 2014.

Nonostante le profezie di stabilità per il 2014, comunque, per gli operatori di settore c’è poco da esultare: GTM Research prevede che nel 2015 i prezzi dei moduli fotovoltaici riprendano il declino attualmente in atto. Spiega l’analista Shyam Mehta:

Anche se ci aspettiamo dei prezzi stabili fino a tutto il 2014, ci sono una serie di fattori che crediamo continueranno ad esercitare una pressione al ribasso sui prezzi del fotovoltaico nel 2015 e oltre, a cominciare dalla riduzione dei costi di produzione e dalla tendenza generale al ribasso degli incentivi.

15 novembre 2013
Fonte:
Lascia un commento