Fotovoltaico, prezzi in calo fino al 2025

Il mercato mondiale del fotovoltaico dovrà confrontarsi ancora per molti anni con il calo dei prezzi e le possibili difficoltà a carico delle aziende del comparto. È il risultato che emerge da un sondaggio realizzato da Near Zero tra esperti del settore, secondo i quali la tendenza alla diminuzione dei prezzi potrebbe proseguire addirittura fino al 2025.

Secondo i tecnici interpellati, nel prossimo decennio la capacità fotovoltaica installata nel mondo aumenterà di almeno 10 volte, e questo determinerà un abbassamento dei costi di pannelli solari e altri componenti. Nonostante questo, saranno necessarie molte risorse finanziarie per continuare a far progredire la tecnologia, migliorando materiali, efficienza, applicazioni, etc.

L’aspetto positivo della prospettiva tracciata dal sondaggio sta nel fatto che entro il 2025 aumenterà la competitività del fotovoltaico con le fonti energetiche convenzionali, e il sistema si avvicinerà progressivamente all’equilibrio, anche in assenza di incentivi statali.

Tuttavia, il mercato globale dell’energia solare dovrà inevitabilmente adattarsi ai nuovi volumi e ai costi più bassi, soprattutto per continuare a reperire le risorse necessarie per l’innovazione tecnologica e la formazione del personale specializzato.

13 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
nassab, venerdì 14 dicembre 2012 alle8:36 ha scritto: rispondi »

scusate , ma nella stessa news letter c'è un articolo che dice che i cinesi hanno bloccato la produzione di silicio per fotovoltaico per far risalire i prezzi, oggi secondo loro ovviamente troppo bassi. Insomma affamano il mercato del FV per riportare i prezzi ai livelli precedenti. Non vi sembrano due articoli un tantino contraddittori? Mah , ormai forse siamo in pieno Manierismo e si  sa che la storia ritorna sempre ... guarda il B.! Boh

Lascia un commento