La città di San Diego punta sul fotovoltaico per tagliare la bolletta energetica dell’amministrazione pubblica. Il consiglio cittadino della metropoli californiana martedì scorso ha approvato una risoluzione che prevede l’installazione di pannelli solari sui tetti degli edifici pubblici.

Il piano per l’integrazione del fotovoltaico nell’edilizia pubblica è stato approvato all’unanimità dai consiglieri cittadini. Si tratta solo del primo sì delle autorità locali. Il progetto per essere attuato dovrà ricevere un’ulteriore via libera, ma il primo consenso unanime riscosso dal consiglio cittadino è un segnale più che positivo.

Gli impianti fotovoltaici verranno installati su un totale di 25 immobili di proprietà del Comune. Il progetto avrà una durata ventennale. Nove impianti fotovoltaici verranno installati sui tetti mentre altri 19 verranno posizionati sulle coperture dei parcheggi cittadini. Tra le strutture che ospiteranno gli impianti fotovoltaici figurano 7 stazioni di polizia, 4 biblioteche pubbliche e la sede del consiglio cittadino.

L’installazione degli impianti fotovoltaici verrà affidata alla SunEdison Government Solutions LLC. La compagnia dovrà occuparsi anche della gestione e della manutenzione degli impianti per i prossimi 20 anni.

L’amministrazione locale acquisterà dalla società l’elettricità prodotta dagli impianti fotovoltaici che andrà a sostituire l’energia erogata dall’attuale fornitore: la San Diego Gas & Electric. Il risparmio conseguito sarà considerevole. Secondo le prime stime effettuate dagli analisti cittadini per coprire il fabbisogno dei 25 edifici pubblici coinvolti nel progetto nei prossimi 20 anni saranno necessari 48 milioni di dollari.

Acquistare l’energia rinnovabile dalla SunEdison costerà invece 26 milioni di dollari per un risparmio complessivo di 22 milioni di dollari. Si tratta di stime caute che non tengono conto dell’aumento dei costi dell’energia prodotta da fonti fossili. Come ha illustrato il consigliere comunale Mark Kersey:

Per la città di San Diego questo piano rappresenta una svolta perché permetterà di sfruttare a vantaggio dei contribuenti una risorsa gratuita presente in abbondanza nel nostro territorio: l’energia solare.

Con questo progetto la città californiana conta inoltre di riuscire a raggiungere più facilmente gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra previsti nel piano per il clima.

In futuro l’amministrazione cittadina prevede di installare impianti fotovoltaici su altri 40 immobili pubblici e di realizzare una rete di colonnine di ricarica per le auto elettriche nelle proprietà demaniali.

4 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento