Fotovoltaico organico per ricaricare eBook reader e altri dispositivi

Vi piacerebbe risolvere una volta per tutte e in modo sostenibile i problemi di ricarica dei lettori di e-book e degli altri dispositivi portatili? Una risposta potrebbe arrivare presto dall’energia solare, anche in condizioni di scarsa intensità luminosa e parziale ombreggiamento.

Gli scienziati dell’Università britannica di Warwick, in collaborazione con la società Molecular Solar, hanno infatti messo a punto una nuova cella fotovoltaica organica in grado di generare una tensione sufficiente a ricaricare una batteria agli ioni di Litio. Non solo. Il prototipo ha mostrato di funzionare bene anche in condizioni di scarsa luminosità, il che rende questa tecnologia particolarmente adatta per alimentare lettori e-book e altri dispositivi portatili.

Le celle fotovoltaiche organiche – il cosiddetto solare di terza generazione – presentano inoltre altre caratteristiche che potrebbero renderle particolarmente competitive, soprattutto per le soluzioni portatili: sono leggere, compatibili con substrati flessibili, e soprattutto relativamente economiche.

Finora, però, restava da risolvere il problema della bassa tensione in uscita, che limitava le reali possibilità applicative delle celle organiche. Adesso, i ricercatori inglesi sembrano aver risolto questo inconveniente, realizzando una cella di oltre 7 Volt, superiori ai 4,2 necessari per ricaricare una batteria al Litio.

Spiega Tim Jones, uno dei ricercatori coinvolti nel progetto:

Un piccolo e leggero caricabatterie solare non più grande di una carta di credito può essere montato sulla batteria di un eBook reader, ad esempio, e ricaricare costantemente il dispositivo mentre si sta leggendo – anche se si è seduti sul divano. In alternativa, questo tipo di cella solare può essere ideale per gli usi all’esterno, in quanto è leggera e portatile.

I risultati della ricerca dell’Università di Warwick sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Advanced Energy Materials e l’azienda Molecular Solar ha già annunciato l’imminente avvio di una raccolta fondi che dovrebbe portare alla commercializzazione delle celle solari organiche da 7 Volt.

12 ottobre 2012
Lascia un commento