Il fotovoltaico è stato più volte definito una fonte di energia “democratica”, perché è in grado di garantire l’accesso all’elettricità anche alle popolazioni povere dei Paesi in via di sviluppo. Nel mondo si contano ancora 1,2 miliardi di persone senza accesso alla rete elettrica, costrette a usare fonti fossili per alimentare le lampade, ricaricare il cellulare, riscaldare l’acqua e cucinare.

Nei prossimi anni l’energia solare off-grid garantirà elettricità pulita e a basso costo a milioni di individui. A rivelarlo è un rapporto commissionato dalla Banca Mondiale al Bloomberg New Energy Finance, nell’ambito del programma Lighting Global.

Lo studio, dal titolo “Off-grid solar trends report 2016″, illustra le potenzialità del fotovoltaico off-grid nei Paesi in via di sviluppo. Le lampade portatili alimentate dal solare e i kit fotovoltaici domestici miglioreranno la qualità della vita delle popolazioni che vivono in aree rurali e sperdute, caratterizzate da infrastrutture energetiche assenti o carenti.

Oltre 100 compagnie hanno già investito nelle lanterne solari e nei kit fotovoltaici domestici, dotati di un pannello solare con potenza inferiore a 10 Watt. Ben 89 milioni di persone in Asia e in Africa hanno già potuto beneficiare dei vantaggi del fotovoltaico off-grid.

Le lampade solari hanno un costo irrisorio che si aggira tra i 5 e i 20 dollari. I mercati più fiorenti sono il Kenya, la Tanzania, l’Etiopia e l’India. Secondo gli analisti non si tratta di un mercato di nicchia. In Kenya oltre il 30% delle persone sprovviste di accesso alla rete elettrica ha almeno un dispositivo solare a casa. Il settore finora ha attratto investimenti per oltre 511 milioni di dollari.

Il mercato è destinato a espandersi ulteriormente nei prossimi anni. Entro il 2020 il fotovoltaico off-grid entrerà in una casa su tre sprovvista di accesso alla rete elettrica, garantendo energia a 100 milioni di famiglie. In ben 7 milioni di abitazioni si utilizzeranno ventilatori alimentati dal solare. Le tv alimentate dal fotovoltaico off-grid saranno 15 milioni. I consumatori risparmieranno 3,15 dollari per ogni dollaro investito nei prodotti pico-solari.

4 marzo 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
teresa, venerdì 4 marzo 2016 alle22:25 ha scritto: rispondi »

Mi fa piacere che l'energia solare inizi in modo serio nei paesi poveri solo che dovrebbe iniziare a funzionare seriamante nelle citta' inquinate dai materiali che producono energia e che non si vuole emiliminarli per calcoli puramente egoistici

Lascia un commento