Nel 2011 sono raddoppiati gli impianti fotovoltaici in funzione in Italia. Nonostante la troppa burocrazia, il numero delle installazioni è infatti cresciuto del 104,6%, mentre la potenza fotovoltaica nello stesso periodo è addirittura triplicata (+259,5%). I dati sono stati raccolti da Fondazione Impresa, che ha anche individuato la distribuzione geografica dei nuovi impianti a energia solare.

Da questo punto di vista, le regioni in cui nel 2011 c’è stata la crescita maggiore del numero di installazioni sono state Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. La Puglia, invece, è la regione con la potenza installata maggiore. Per quanto riguarda invece la tipologia degli impianti, quelli più diffusi restano quelli condominiali. Vanno forte anche le installazioni su edifici del terziario e di piccole attività produttive, ma lo studio sottolinea anche la grande crescita degli grandi impianti industriali.

È una corsa alla quale partecipano tutte le regioni – sostengono i ricercatori di Fondazione Impresa – senza una significativa spaccatura tra Nord e Sud: Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna sono le regioni con il maggior numero di impianti fotovoltaici in Italia, ma rispetto alla popolazione gli impianti sono più diffusi in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. La Puglia è invece la regione con la maggiore potenza installata.

La ricerca, infine, fornisce informazioni sulla taglia degli impianti fotovoltaici. La maggior parte delle centrali installate (87,9%) è di piccola taglia (tra 1 e 20 kWp), ma tra il 2010 e il 2011 sono cresciuti di più gli impianti di potenza superiore ai 20 kWp, che sono più che triplicati (+216,5%). Proprio questi grandi impianti, secondo gli analisti della Fondazione, saranno i primi a poter operare per primi in regime di grid parity, ovvero a raggiungere prezzi di mercato senza bisogno degli incentivi statali.

13 febbraio 2012
Fonte:
AGI
Lascia un commento