Nei prossimi vent’anni l’industria solare continuerà a crescere, arrivando a valere 5 mila miliardi. A sostenerlo è SunPower, uno dei più grandi produttori di impianti fotovoltaici del mondo. Il fondatore della compagnia, Tom Werner, si è lanciato in questa più che rosea previsione nel corso della conferenza annuale della società, svoltasi nei giorni scorsi a San Jose, in California.

Werner nel corso del suo intervento ha fatto notare che la crescita del settore solare rappresenta una delle migliori opportunità nella storia dei mercati globali:

Un’opportunità che finora è stata sfruttata solo superficialmente. Mi occupo di solare da undici anni, e mi sono reso conto che siamo ancora all’inizio.

L’accordo storico sulla riduzione delle emissioni di gas serra siglato da Cina e Stati Uniti, i Paesi più inquinanti del mondo, avrà certamente un suo peso nella crescita del solare. Per raggiungere gli obiettivi prefissati, le due potenze dovranno infatti aumentare notevolmente la fetta di energia elettrica prodotta dalle fonti rinnovabili.

Entro il 2030 la Cina installerà 1.000 GW di nuova potenza dalle energie pulite, circa 1.300 MW a settimana. Oltre che nelle economie emergenti, le rinnovabili sono in crescita anche nei Paesi in via di sviluppo, dove nei prossimi anni rimpiazzeranno gradualmente i fossili. Secondo le stime entro il 2035 il fotovoltaico coprirà il 10% della domanda globale di elettricità.

Queste previsioni sono in linea con le analisi di diversi istituti bancari, come Alliance Bernstein, che vedono nel solare un mercato sempre più attraente e competitivo in tutto il mondo, capace di concorrere con i combustibili fossili.

Nei prossimi 20 anni è inoltre attesa una grande crescita degli impianti fotovoltaici residenziali. Saranno almeno 150 milioni le nuove abitazioni che si doteranno di pannelli solari per ridurre i costi della bolletta elettrica.

19 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento