Fotovoltaico: materiali in crescita annua del 9,2% fino al 2018

Il mercato dei materiali fotovoltaici crescerà del 9,2% annuo fino al 2018: sono i dati diffusi da Lux Research, che ha analizzato lo scenario del settore per i prossimi 5 anni, individuando i gli elementi con le potenzialità maggiori.

Secondo Lux Research, alcuni materiali come i polimeri, i solventi e alcuni gas necessari ai processi di costruzione dei moduli solari, trascineranno il mercato, a differenza di altri, come il silicio policristallino, il vetro o l’etilene vinil acetato, che da anni subiscono una corsa al ribasso. Fatima Toor, analista di Lux Research e autrice del rapporto, ha spiegato:

Mentre per alcuni materiali il processo di massimizzazione dell’efficienza è arrivato al punto massimo, per altri ci sono ancora margini notevoli per aumentarne le prestazioni. Innovazioni come gli incapsulanti ad alte prestazioni, i moduli backsheets e le paste di metallizzazione consentono una maggiore redditività e permetteranno quindi ai produttori di migliorare l’efficienza e imporre prezzi più elevati.

Secondo le ultime analisi gli incapsulanti ad alte prestazioni consentono un generale miglioramento dell’efficienza del modulo pari all’1%, le paste di metallizzazione del 3%, mentre le tecnologie backsheet la aumentano del 3,5%. Sulla paste di metallizzazione, inoltre, si è recentemente espresso anche Dupont, annunciando un aumento del 42% nelle vendite.

Secondo le previsioni di Lux Research, saranno quindi questi i materiali che traineranno il mercato nei prossimi 5 anni, permettendo una generale ripresa del settore, grazie alle potenzialità che esprimono in termini di efficienza e massimizzazione dei processi fotovoltaici.

21 novembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento