Fotovoltaico: le proposte in attesa del Quarto Conto Energia

ANIE (Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) e GIFI (Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane) terranno domani, venerdì 25 marzo, una tavola rotonda per discutere le proposte avanzate dagli operatori di settore a proposito degli impianti per le energie rinnovabili. L’obiettivo è quello di giungere ad un compromesso, come auspicato anche dai ministri Romani, Prestigiacomo e Galan e Saglia in merito all’approvazione del decreto attuativo sul Quarto Conto Energia.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha avanzato l’ipotesi di stabilire un tetto massimo per gli incentivi da delegare all’installazione di nuovi impianti fotovoltaici su base annuale, oltre a una quota destinata a coloro che, prima del cambio di rotta delle settimane scorse, avevano già intrapreso l’iter per l’ottenimento degli aiuti previsti. ANIE e GIFI chiedono invece che venga tolto il limite relativo alla potenza annuale incentivabile previsto dal decreto legislativo, in favore dell’intero settore.

Confindustria propone la riduzione graduale degli aiuti per l’installazione degli impianti da oggi e fino al 2016, con una sorta di transizione per tutti i progetti già in atto e un tetto limite per gli investimenti futuri. Rete Imprese Italia chiede invece di stringere i tempi per l’approvazione e di estendere al 31 maggio 2012 l’erogazione degli incentivi previsti nella normativa dello scorso anno, con particolare attenzione alle realtà domestiche e delle PMI.

Photon guarda invece al modello tedesco come un esempio da seguire per il futuro, con misure finalizzate a promuovere la diffusione dei pannelli e l’immissione in rete della corrente prodotta dai singoli cittadini. Sulla stessa linea anche APER. Al vaglio anche la proposta di un contingente annuo, a tutela di coloro che hanno già investito nel fotovoltaico sulla base di quanto previsto nel 2010, senza però avere la possibilità di far entrare in funzione gli impianti entro il 31 maggio.

24 marzo 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Info, sabato 26 marzo 2011 alle23:07 ha scritto: rispondi »

L'ambiente e la 4sun s.r.l. aspettano di conoscere il loro futuro

Lascia un commento