Fotovoltaico: la domanda guiderà il mercato 2014 secondo NPD Solarbuzz

Grazie a una costante ripresa della domanda, il 2014 sarà una anno più equilibrato per l’industria del fotovoltaico: i dati sono dell’ultimo Marketbuzz report di NPD Solarbuzz, l’aggiornamento periodico delle previsioniper il mercato del settore solare.

Secondo i dati, durante il 2014 il mercato del fotovoltaico tornerà ad essere guidato dalla domanda, a differenza di quanto successo nel 2013 e negli anni precedenti: a causa della drastica riduzione dei prezzi dei moduli, calati del 50% in media, gli operatori sullo scenario mondiale si sono ridotti dai 250 del 2010 ai 150 del 2013.

L’abbandono del modello di domanda vincolata, imperante negli anni scorsi e che ha portato un eccesso di capacità, permetterà un riequilibrio fra domanda e offerta nel corso del 2014: grazie anche al graduale consolidamento del settore, lo scenario dell’anno in corso permetterà il passaggio ad un mercato guidato dalla domanda (supply-driven market). A trainare il mercato saranno ancora Cina, Giappone e Stati Uniti. Michael Barker, analista senior di NPD Solarbuzz, ha spiegato:

La domanda nel 2013 è stata trainata principalmente da Cina, Giappone e Stati Uniti, che rappresentano, insieme, il 59 % della domanda totale annuale. Questi tre mercati dovrebbero rappresentare il 61% della domanda di quest’anno.

In questo caso, è importante considerare la capacità cumulativa, piuttosto che i singoli giga watt richiesti da ogni Paese: se in uno qualsiasi di questi Paesi ci dovesse essere una carenza produttiva, negli altri due ci sarà inevitabilmente un aumento della domanda.

L’incertezza principale delle previsioni contenute nel Marketbuzz riguarda un eventuale calo della domanda che potrebbe verificarsi negli Stati Uniti, a causa dell’inchiesta aperta dalla ITC contro gli impianti cinesi fatti a Taiwan. Barker ha concluso:

I mercati fotovoltaici di Cina, Giappone e Stati Uniti sono stati sempre caratterizzati da forti interventi di programmazione e vincolati al finanziamento e alle politiche governative. Capire le dinamiche di cambiamento in ciascuno di questi Paesi, nel corso del 2014, rappresenterà una sfida tattica fondamentale per tutto il settore.

5 marzo 2014
Fonte:
Lascia un commento