IHS conferma le previsioni fatte per quanto riguarda il fotovoltaico in a href=”http://www.greenstyle.it/fotovoltaico-la-cina-punta-a-20-gw-entro-il-2015-58099.html”>Cina, con un leggero rialzo. Malgrado le stime al ribasso fatte da diversi organismi al SNEC PV Power Expo di Shangai, la società di ricerca ribadisce i numeri pubblicati, che prevedono un incremento di 13,5 GW complessivi, di cui 4 GW saranno generati dagli impianti sui tetti.

La Cina aveva annunciato originariamente un possibile incremento del fotovoltaico distribuito pari a 8 GW entro il 2014: le stime di marzo fatte da IHS, attestavano l’incremento sugli 4,8 GW, per quanto riguarda gli impianti sui tetti, e 8 GW per gli impianti installati a terra.

Ma molti osservatori internazionali hanno sollevato perplessità, in occasione del SNEC PV Power Expo di Shangai, soprattutto a causa della mancanza di regolamenti riguardanti incentivi statali per il fotovoltaico distribuito.

Ash Sharma, direttore del settore solare di IHS Tecnologia, spiega:

Fin ora la domanda è stata debole in Cina: ci sono preoccupazioni sulla capacità di installare la potenza fotovoltaica dichiarata. Tuttavia, noi confermiamo le nostre previsioni: 4 GW di fotovoltaico distribuiti da installare quest’anno, con il totale delle installazioni che raggiungerà circa 13,5 GW.

Secondo IHS, infatti, nei prossimi mesi il governo cinese si muoverà per stimolare la domanda di fotovoltaico distribuito: malgrado questo, parte delle quote destinate al fotovoltaico distribuito vengano trasferite sui progetti utility-scale.
Sharma ha concluso:

Se la situazione, nel settore degli impianti sui tetti, dovesse rimanere stagnate, ci aspettiamo dal governo cinese un intervento politico adeguato per favorire progetti su larga scala.

23 maggio 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento