Buone notizie per la produzione di energia fotovoltaica che nel 2013 in Italia ha fatto registrare una crescita consistente, attestandosi a +23% rispetto ai 30 GW del 2012. Attualmente la generazione di elettricità da fotovoltaico ha raggiunto nel nostro Paese i 37 GW. I dati, decisamente confortanti per il settore solare italiano, sono stati presentati ieri a Roma nell’ambito di un convegno promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’ENEA, dal titolo “Stato e prospettive del fotovoltaico in Italia”.

L’incontro, organizzato per fare il punto sullo sviluppo del fotovoltaico in Italia e in Europa, ha fatto emergere diversi trend positivi che stanno trainando la crescita del comparto, alimentata inizialmente solo dagli incentivi. Tra questi figurano il miglioramento dell’efficienza delle celle solari, la comparsa di materiali meno costosi e più efficienti, così come lo sviluppo di nuove tecnologie all’avanguardia che rendono sempre più competitivo e redditizio il fotovoltaico. Senza dimenticare, ampliando lo sguardo verso l’intero continente, gli sforzi compiuti dalla Comunità Europea per sostenere programmi di crescita e sviluppo del solare fotovoltaico. Sforzi ripetuti anche a livello nazionale da molti Governi degli Stati europei.

Nel corso del convegno l’ENEA ha svelato i suoi ambiziosi obiettivi per il futuro, in primis la riduzione dei costi dei moduli fotovoltaici:

Le attività di ricerca sono orientate a ridurre i costi di fabbricazione dei moduli fotovoltaici a valori inferiori a 0,5 euro per watt, con lo scopo di aumentarne la competitività, a prescindere dai programmi di incentivazione economica.

L’agenzia di ricerca, entrando maggiormente nel dettaglio, ha svelato che ha in cantiere lo sviluppo di film sottili di silicio e celle organiche capaci di sostituirsi all’indio nella tecnologia a film sottile CIS. Una sostituzione che andrebbe ad abbassare nettamente i costi del fotovoltaico, dati i prezzi alti dell’indio. Il progetto dell’ENEA è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso il Fondo Ricerca di Sistema Elettrico. La missione dell’intero programma è innovare il sistema elettrico nazionale, puntando sulle tecnologie rinnovabili.

27 giugno 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento