Il gigantesco parco fotovoltaico da 579 MW di Antelope Valley, in California, è entrato in fase di cantiere. Il progetto dell’impianto, comprato nel gennaio scorso dal multimiliardario americano Warren Buffet, consiste in realtà in due parchi fotovoltaici affiancati che, in totale, occuperanno una superficie di circa 1.300 ettari.

I pannelli fotovoltaici, montati su inseguitori solari monoassiali SunPower per aumentarne la resa, dovrebbero produrre abbastanza energia elettrica rinnovabile da alimentare 400 mila abitazioni americane. Il risparmio in emissioni di CO2 è stimato in 775 mila tonnellate l’anno, quanta ne emettono 3 milioni di autovetture.

La fine dei lavori è prevista per il 2015, con 650 operai impegnati nella costruzione dell’impianto fotovoltaico e 15 tecnici assunti in seguito per l’ordinario esercizio e manutenzione del parco fotovoltaico.

Per acquistare quello che è al momento il più grande parco fotovoltaico al mondo Buffet ha sborsato circa 2,5 miliardi di dollari. Si tratta della più costosa compravendita nel settore degli impianti fotovoltaici, mai prima di allora era stato venduto e comprato un parco di quelle dimensioni e di quel costo.

Come prevede la normativa statunitense il progetto Antelope Valley si basa su contratti di costruzione, esercizio e manutenzione. Una volta ultimato il parco fotovoltaico venderà l’elettricità prodotta alla Southern California Edison (SCE) che si è già impegnata a comprarla con un contratto di acquisto a lungo termine della durata di 20 anni.

1 maggio 2013
Fonte:
I vostri commenti
fare uso di energia ecosostenilbile sara' il futuro del nostro pianeta, sabato 15 febbraio 2014 alle10:15 ha scritto: rispondi »

cosi facendo restituiamo all'ambiente tutto il danno che abbiamo causato in passato .

filippo corredino, sabato 15 febbraio 2014 alle8:58 ha scritto: rispondi »

gli impianti solari o votovoltaici saranno la fonte di energia elettrica piu pulita ed ecosostnibile del futuro , se tutti noi esseri umani sapremo farne buon uso ed utilizzo con molta discrezione , ossia nel pieno e totale rispetto dell'ambiente. Solo cosi sapremo risanare e restituire i danni che con la euforia del futuro abbiamo causato .

Lascia un commento