I costi del fotovoltaico sono in continuo calo negli Stati Uniti. Complici l’aumento dell’efficienza energetica dei pannelli solari, migliori sistemi di stoccaggio e reti di distribuzione intelligenti che assicurano continuità alla fornitura di energia elettrica pulita. La competitività del solare americano è testimoniata dai dati sul fotovoltaico residenziale, che ha raggiunto la grid parity in 42 delle 50 più grandi città statunitensi.

L’elettricità generata dagli impianti fotovoltaici installati sui tetti è più conveniente di quella della rete per 21 milioni di cittadini americani. Al contrario di quanto si possa pensare, le città in cui l’energia solare costa meno non sono quelle con una maggiore esposizione. O almeno, non solo. In metropoli come New York e Boston, ad esempio, in cui la radiazione solare è inferiore a quella delle città californiane, l’energia fotovoltaica conviene maggiormente per via degli alti costi dell’energia fornita dalla rete.

A New York il solare ha raggiunto il costo di 5,7 centesimi per kW/h a fronte dei 29 centesimi per kW/h dell’energia elettrica della rete. A Washington DC il costo è di appena 3,1 centesimi per kW/h, 9,9 centesimi più basso dell’elettricità della rete.

A leggere queste cifre non sorprende che sempre più americani decidano di installare un impianto fotovoltaico sul tetto. Il risparmio sui costi della bolletta energetica non è però l’unico vantaggio economico garantito dai pannelli solari.

Secondo una recente analisi condotta dal Lawrence Berkeley Laboratory dello U.S. Department of Energy, le case dotate di un impianto fotovoltaico vengono vendute più facilmente e a un prezzo maggiore. Lo studio, condotto su un campione di 22 mila case vendute, ha rivelato che il prezzo finale pagato dall’acquirente può aumentare fino a 15 mila dollari se l’abitazione è dotata di un impianto fotovoltaico di 3,6 kW. Il valore dell’abitazione cresce mediamente di 4 dollari per ogni watt di potenza fotovoltaica installata.

Sandra Adomatis, co-autrice del report “Selling Into the Sun: Price Premium Analysis of a Multi-State Dataset of Solar Homes”, ha spiegato che gli impianti fotovoltaici, sempre più comuni nelle case americane, aggiungono valore alle proprietà immobiliari in California e non solo.

Investire in un impianto fotovoltaico per molti può sembrare una scelta poco conveniente quando si ha intenzione di vendere la casa dopo pochi anni. L’idea di non poter godere a sufficienza dei benefici economici dell’impianto installato spinge molti a desistere.

Questi dati dimostrano però che i costi iniziali sostenuti per installare i pannelli solari sul tetto sono ripagati anche in caso della vendita prematura dell’immobile.

28 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento