La Francia punta sull’energia solare per aumentare la fetta di elettricità generata dalle fonti rinnovabili e raggiungere gli obiettivi fissati in sede comunitaria. In una nota comparsa sulla Gazzetta Ufficiale il 30 agosto scorso il Governo d’Oltralpe ha alzato il target per il fotovoltaico a 8 GW. L’obiettivo dovrà essere raggiunto entro il 2020.

Nel 2009 la Francia aveva fissato il target per il fotovoltaico a quota 5.400 MW. Il Governo ha deciso di alzare il tetto perché questo obiettivo è già stato raggiunto con largo anticipo. A renderlo noto il 31 agosto scorso è stato il Ministero dell’Ambiente. A permettere alla Francia di tagliare questo primo importante traguardo, come spiega lo stesso Ministero, è stata soprattutto la drastica riduzione dei costi del fotovoltaico registrata dal 2009 al 2015.

Le nuove installazioni fotovoltaiche in Francia procedono a ritmo sostenuto anche quest’anno. Nei giorni scorsi la Commissione generale per lo sviluppo sostenibile (CGEDD) ha pubblicato un report sulle energie rinnovabili, riferito al primo semestre del 2015, che quantifica la potenza fotovoltaica installata in Francia a oltre 6.000 MW.

Il governo ha deciso di raddoppiare la potenza messa a gara nelle aste per gli impianti fotovoltaici di media taglia, innalzata da 120 a 240 MW. Incrementata anche la potenza messa a gara nelle aste per i grandi impianti fotovoltaici che passa da 400 a 800 MW.

Jean-Louis Bal, presidente del SER, il Sindacato francese delle Energie Rinnovabili, ha espresso ottimismo per la decisione del Ministero dell’Ecologia di alzare il tetto del fotovoltaico a 8 GW:

Per il settore del fotovoltaico francese, interessato da gravi difficoltà, come la mancanza di un mercato interno vitale, questo annuncio apre nuove prospettive. Ora ci aspettiamo un programma pluriennale ambizioso che sostenga la crescita della filiera solare, in continua crescita nel mondo e con costi di produzione sempre più bassi.

Il governo francese lo scorso luglio ha fissato obiettivi ambiziosi per favorire una transizione energetica verso le energie rinnovabili. Il decreto sulle rinnovabili approvato nei mesi scorsi mira a portare al 40% la quota di elettricità prodotta da fonti pulite. Questo traguardo dovrà essere raggiunto entro il 2030. Entro il 2020 la Francia dovrà raggiungere la soglia del 23% di elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

3 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento