Insieme all’ecobonus per l’efficienza energetica, il Governo ha prorogato fino alla fine del 2013 anche la detrazione del 50% per le ristrutturazioni generiche, che viene concesso anche in caso di acquisto di impianti fotovoltaici che non godano degli incentivi del Conto Energia. Una misura che ha ottenuto il plauso di Schüco Italia, azienda attiva nel settore dei sistemi in alluminio per l’involucro edilizio e nelle tecnologie solari.

Secondo la società, la proroga della detrazione del 50% per il fotovoltaico risponde positivamente non solo alle aspettative delle aziende di settore, ma anche ai bisogni delle famiglie italiane desiderose di installare impianti domestici per la produzione di energia pulita.

Il bonus fiscale del 50%, infatti, è stato esteso ai pannelli fotovoltaici solo nel marzo 2013, ma da allora ha già registrato dei fatto registrare l’apprezzamento degli italiani, che in molti casi hanno preferito il meccanismo della detrazione alle tariffe incentivanti previste dal Quinto Conto Energia.

Secondo i vertici di Schüco Italia, inoltre, è positiva anche la decisione di aumentare dal 55% al 65% l’aliquota per le detrazioni sugli interventi di riqualificazione energetica, come la sostituzione di vecchi infissi o l’installazione di pannelli solari termici. L’azienda, però, spera che i provvedimenti appena prorogati vengano presto trasformati in opportunità permanenti per i contribuenti italiani.

Ha dichiarato a questo proposito Roberto Brovazzo, direttore generale di Schüco Italia:

L’auspicio è che queste misure siano rese stabili, favorendo il risparmio delle famiglie nel tempo, aiutando le aziende di settore a pianificare le attività nel medio-lungo periodo, con vantaggi significativi anche per le casse dello stato. Resi strutturali, questi incentivi possono realmente contribuire a raggiungere importanti obiettivi per il Paese che richiedono un processo lungo e continuativo quali la messa in sicurezza e la riqualificazione del nostro patrimonio immobiliare.

4 giugno 2013
Lascia un commento