Il fotovoltaico domestico nei prossimi anni conoscerà una crescita record, aumentando fino a 10 volte il numero di installazioni entro il 2018. A rivelarlo è un recente report dell’istituto di analisi IHS che svela come il mercato del solare residenziale stia crescendo di pari passo con i sistemi di accumulo fotovoltaici.

Secondo le previsioni degli analisti il mercato globale, che quest’anno ha raggiunto la soglia dei 90 MW, nel 2018 arriverà a sfiorare i 900 MW. Tuttavia, il direttore della ricerca di IHS, Sam Wilkinson, ha dichiarato che la società ha dovuto rivedere le previsioni fatte in precedenza sulle prospettive di alcuni mercati chiave: l’Italia, la Germania e il Regno Unito. Il report stilato nel mese di aprile del 2013 che conteneva le proiezioni per il periodo 2014-2017 ha subito una revisione al ribasso di ben il 50%.

La causa è da ricercare nella riduzione degli incentivi statali che ha ridotto l’attrattività del fotovoltaico in questi mercati, portando a un numero inferiore di installazioni e rallentando la crescita dei sistemi di accumulo.

Un altro ostacolo significativo per lo sviluppo del fotovoltaico domestico è il prezzo, ancora troppo alto, dei sistemi di stoccaggio. Anche se il costo delle batterie agli ioni di litio si è ridotto di ben il 20% nel 2014, la spesa resta proibitiva.

Nel 2015 il quadro è destinato però a mutare radicalmente. Le batterie agli ioni di litio subiranno un’ulteriore riduzione dei costi che nel corso dell’anno scenderanno del 15%. Il mercato del solare residenziale tornerà finalmente a crescere per la prima volta dopo tre anni di stallo. Dal 2016 il fotovoltaico domestico con sistemi di accumulo integrati diventerà competitivo in Germania offrendo ottimi ritorni di investimento ai privati, a differenza di quanto avviene oggi.

Solo in Germania verranno installati 20 mila impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo per una potenza totale di 100 MW. Gli impianti più diffusi saranno quelli con una potenza uguale o inferiore ai 6kW.

I Paesi più attraenti per il fovoltaico domestico saranno la Germania, l’Australia, il Regno Unito e l’Italia. Entro il 2018, queste quattro nazioni copriranno il 40% del mercato globale.

12 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento