La capacità solare installata a livello globale raggiungerà nei prossimi anni un valore pari a quasi il triplo di quello attuale, sostenuta da una forte crescita in Asia, che già lo scorso anno ha scalzato l’Europa dal ruolo di più grande mercato fotovoltaico del mondo.

Nel 2018, in particolare, gli impianti fotovoltaici dovrebbero raggiungere una potenza complessiva di circa 374 Gigawatt, contro i 139 GW dell’anno scorso. Le stime sono dell’European Photovoltaic Industry Association (EPIA), che ha appena presentato la sua relazione annuale. Le cifre, più in dettaglio, si basano sullo “scenario medio” previsto da EPIA, che dovrebbe raffigurare lo sviluppo del mercato più probabile di qui al 2018.

L’Asia, in questo panorama, dovrebbe arrivare a detenere oltre il 40% del totale mondiale della potenza fotovoltaica installata nel 2018 (nel 2013 era circa il 29%), mentre la quota europea diminuirà di circa il 35%, rispetto al 59% dello scorso anno. Così commenta EPIA:

Il ruolo dell’Europa come leader indiscusso nel mercato fotovoltaico è giunto al termine. Per la prima volta in oltre un decennio, il mercato europeo del fotovoltaico non è stato al top della classifica regionale.

Lo spostamento globale della domanda riflette soprattutto il calo degli incentivi fotovoltaici in Europa, mentre le economie asiatiche, in particolare la Cina, puntano sempre di più sul solare come fonte di energia. Tornando ai dati globali, lo scorso anno sono stati installati 38,4 GW di pannelli solari, rispetto ai 30 GW del 2012, rendendo il fotovoltaico la terza fonte rinnovabile più importante per capacità installata dopo l’idroelettrico e l’eolico.

La Cina è stato il mercato nazionale più grande, con l’installazione di almeno 11,8 GW (pari al 30,1% del totale), mentre l’Europa nel suo insieme rappresentava solo il 29%, in calo nettissimo rispetto al 74% nel 2011.

4 giugno 2014
Fonte:
Lascia un commento