Pannelli fotovoltaici di forma conica, in grado di produrre 20 volte più energia di quelli tradizionali. È questa l’ultima innovazione, denominata Spin, di V3Solar, che è riuscita a migliorare la resa delle celle solari sfruttando non solo la forma inconsueta, ma anche componenti elettroniche innovative e la rotazione del pannello.

Ciascun modulo, in particolare, è costituito da due diversi strati conici, uno costituito dalla superficie fotovoltaica vera e propria e uno formato da un concentratore trasparente esterno che comprende lenti tubolari e anelli di collegamento. Questo accorgimento, secondo i produttori, sarebbe in grado di migliorare notevolmente la resa energetica delle celle solari.

Il cono interno dei pannelli, inoltre, è in grado di ruotare per evitare problemi legati al riscaldamento eccessivo, che rappresenta uno degli inconvenienti più frequenti per i tradizionali sistemi statici, che finisce inevitabilmente con il comprometterne l’efficienza.

Spiega Robert Styler, responsabile marketing di V3Solar:

Immaginate di tenere ferma la mano sotto una lente d’ingrandimento: il calore aumenterebbe fino a una sensazione di disagio o di dolore. Ora immaginate muovere la mano avanti e indietro sotto la lente di ingrandimento. Si continua a ricevere la stessa luce, ma poco calore.

Secondo i test effettuati da un soggetto indipendente sulle celle Spin, i prototipi sono in grado di produrre, a parità di intensità luminosa, una quantità di energia elettrica superiore di 20 volte rispetto ai normali pannelli solari piani. Lo strato fotovoltaico, inoltre, non ha mai superato i 95 gradi Fahrenheit (35 gradi Centigradi). L’azienda ha già avuto ordini per 800.000 celle Spin, da installare in un grande parco solare.

8 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
dino2008, martedì 9 ottobre 2012 alle10:03 ha scritto: rispondi »

il sito indica un rapporto 1 a 3.5 mq

dino2008, martedì 9 ottobre 2012 alle9:56 ha scritto: rispondi »

The Spin Cell produces over 20X more electricity than the same amount of PV on flat, static panels.

Friko, martedì 9 ottobre 2012 alle9:42 ha scritto: rispondi »

Secondovmevsi intende che nelle stesso spazio hanno una produzione di 20 volte superiore ai normali pannelli fotovoltaici, ciò non vuol dire che il loro rendimento sia 20 volte superiore! Per cui se fosse vero, nonsarebbe sicuramente un assurdo tecnico

cosimo, martedì 9 ottobre 2012 alle8:57 ha scritto: rispondi »

r' cazzz......t'

dino2008, martedì 9 ottobre 2012 alle8:35 ha scritto: rispondi »

se la matematica non è un'oppinione, 20 volte è un assurdo tecnico. I pannelli attuali rendono il 15 %, questi il 300 %????? più di quello che arriva dal sole

Lascia un commento