Proprio mentre infuriano le polemiche sui sussidi statali e il dumping di stato per il fotovoltaico cinese arriva la notizia di un’enorme apertura di credito nei confronti di JinkoSolar, uno dei dieci maggiori produttori di fotovoltaico al mondo. La stessa azienda ha reso noto di aver raggiunto l’accordo con la China Development Bank (CDB) per una serie di finanziamento dal valore complessivo di un miliardo di dollari in cinque anni.

>> Leggi la classifica dei primi 10 produttori di fotovoltaico al mondo

La linea di credito verrà erogata a JinkoSolar AG, consociata di diritto svizzero del gigante cinese, e servirà dichiaratamente a finanziare l’espansione all’estero:

JinkoSolar (Switzerland) AG sarà la piattaforma per l’ulteriore espansione della presenza della Compagnia all’estero, in quanto l’azienda intende usarla per finanziare lo sviluppo della crescita oltre mare, le fusioni, acquisizioni e la crescita della filiera.

Shouguo Chang, vice presidente della banca istituzionale cinese espressamente dedicata a finanziare le attività estere delle aziende locali, descrive il maxi finanziamento a JinkoSolar come parte della strategia economica nazionale:

Come maggior banca di investimento e finanziamento all’estero della Cina, CDB sta implementando la strategia nazionale di sviluppo e sta offrendo un forte supporto ai piani strategici e di crescita sociale della nazione.

Siamo felici di poter cooperare con JinkoSolar con questo accordo finanziario che darà a JinkoSolar la flessibilità di cui ha bisogno per sviluppare e finanziare i progetti fotovoltaici all’estero, che crediamo possano offrire ricavi stabili agli investitori.

Uno dei particolari più interessanti dell’accordo tra JinkoSolar e CDB è il fatto che quel miliardo di dollari servirà anche a finanziare attività di EPC. Cioè Engeneering Procurement & Construction, ovvero la progettazione e costruzione di parchi fotovoltaici basati su moduli forniti dall’azienda.

Il primo di questi parchi potrebbe essere quello da 81 MW in Sud Africa, per il quale JinkoSolar fornirà 344.540 moduli fotovoltaici a WBHO-Building Energy a breve. La società non ha intenzione di rivelare se ha intenzione di entrare come proprietaria in questo parco fotovoltaico o di restare soltanto il fornitore dei moduli. Ciò nonostante, una volta resa nota la notizia della firma del contratto di fornitura per WBHO, JinkoSolar ha guadagnato il 23% a Wall Street.

Fonti: JinkoSolar, PV-Magazine, Nasdaq

18 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento