Il mercato fotovoltaico è in costante crescita trainato dallo sviluppo record delle energie rinnovabili nelle economie emergenti. Presto la domanda di moduli fotovoltaici potrebbe addirittura essere superiore alla produzione determinando una carenza dell’offerta in molti mercati nazionali e un conseguente aumento dei prezzi.

Questa tendenza si oppone all’eccesso di offerta che ha caratterizzato il mercato del fotovoltaico fino a qualche anno fa. A sottolinearlo è il report “Global PV Manufacturing Attractiveness Index 2015″ (PVMAX) redatto dall’istituto di analisi di mercato GTM Research.

Secondo gli analisti nel mercato del fotovoltaico sono cambiati due fattori fondamentali: dal 2012 al 2014 il costo dei moduli solari si è ridotto notevolmente. Molte aziende hanno chiuso i battenti, lasciando la produzione di moduli e celle solari in mano a poche industrie dominanti. Il mercato ha subito una battuta di arresto rispetto al boom registrato negli anni precedenti e si è stabilizzato. Un consolidamento che rischia di compromettere la capacità dell’industria solare di rispondere all’aumento della domanda.

Il secondo fattore che determinerà una carenza di offerta nei prossimi 5 anni è proprio l’aumento della domanda fotovoltaica, destinata a raggiungere la soglia dei 135 GW annui nel 2020. Questo incremento causerà problemi di approvvigionamento di moduli. Anche se l’industria solare ha pianificato la produzione dei prossimi anni in virtù dell’aumento della richiesta una simile crescita determinerà comunque una crisi alla fine del decennio.

Alla luce di queste previsioni gli analisti della GTM Research suggeriscono ai fornitori di moduli fotovoltaici di aumentare ulteriormente la produzione per far fronte al boom di nuove richieste. Il report PVMAX ha indicato una classifica dei “50 Paesi più attraenti per i produttori fotovoltaici”, selezionati in base a 25 criteri: dalle condizioni di mercato particolarmente favorevoli al livello di innovazione tecnologica, dalla richiesta fotovoltaica alla stabilità garantita al settore.

I Paesi asiatici dominano la classifica. Nelle prime 5 posizioni si sono classificate la Cina, Singapore, Taiwan, la Malesia e gli Stati Uniti. Per incontrare un Paese europeo bisogna scorrere fino alla decima posizione occupata dalla Germania.

Il report della GTM Research conferma che l’Europa e il Giappone hanno perso la loro posizione dominante nel mercato fotovoltaico a vantaggio di economie emergenti come la Cina, la Corea del Sud e l’India. Gli Stati Uniti restano invece una nazione attraente per i produttori fotovoltaici.

29 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento