Aumentare l’efficienza delle celle solari, cercando approcci “nuovi e dirompenti” in materia di ricerca e sviluppo. È l’obiettivo della collaborazione avviata dall’azienda produttrice di fotovoltaico a film sottile Firts Solar con la società informatica Intermolecular Inc.

>>Scopri il fotovoltaico a film sottile in carbonio

Secondo la dirigenza di First Solar, questa partnership biennale dovrebbe consentire di aumentare l’efficienza dei moduli solari in maniera molto più rapida rispetto a quanto previsto in precedenza, permettendo di superare i record attuali e di aumentare i volumi di produzione.

Una strategia che secondo i due partner potrebbe migliorare sensibilmente la qualità dei servizi offerti ai clienti, soprattutto in un momento di crisi come quello attraversato in questi mesi dall’industria mondiale del fotovoltaico.

>>Leggi quali sviluppi sono previsti per il fotovoltaico nel 2013

Obiettivi della partnership, che durerà due anni, saranno:

  • Migliorare l’efficienza dei moduli a film sottile ben oltre le roadmap precedentemente annunciate da First Solar
  • Ridurre sensibilmente il time to market, cioè il tempo necessario a commercializzare i propri moduli

Spiega Raffi Garabedian, Chief Technology Officer di First Solar:

Questo programma punta a progressi dirompenti nelle prestazioni dei nostri moduli, che rappresenteranno un valore aggiunto per la nostra tabella di marcia attuale. Siamo fiduciosi che questo sforzo possa dare i suoi frutti negli anni a venire, unitamente agli altri progressi in ricerca e sviluppo per estendere la nostra leadership nella tecnologia fotovoltaica.

8 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento