Fotovoltaico a concentrazione: prezzi in calo nei prossimi anni

I prezzi del fotovoltaico a concentrazione (acronimo in inglese: CPV) diminuiranno mediamente del 16% all’anno fino al 2016. La stima proviene da IMS Research ed è basata soprattutto sul previsto aumento delle installazioni, che entro lo stesso anno dovrebbero attestarsi, a livello globale, su una potenza di 1,2 Gigawatt.

Secondo gli analisti di IMS, inoltre, i progressi tecnologici di alcune aziende come Amonix e Solar Junction contribuiranno a rendere il fotovoltaico a concentrazione sempre più “attrattivo” per il mercato.

Dichiara a questo proposito Jemma Davies, co-autrice del rapporto IMS:

Con aziende come Solar Junction, che ha superato il record di efficienza delle celle, e Amonix, in grado di produrre moduli commerciali con un efficienza del 34,2%, focalizzate sull’obiettivo di abbassare i prezzi della tecnologia, il processo di accettazione del CPV come un sistema di generazione dell’energia utile su scala commerciale è destinato ad accelerare.

I costi del fotovoltaico a concentrazione, precisano gli esperti, rimarranno alti ancora per qualche anno, ma le prospettive sono comunque interessanti. Soprattutto perché, osserva l’analisi di IMS Research, la tecnologia CPV potrebbe rivelarsi competitiva sul lungo periodo, assicurando energia a prezzi migliori, se calcolati sull’intero ciclo di vita dell’impianto. Attualmente, nel mondo sono installati solo 90 MW di fotovoltaico a concentrazione, ma entro il 2016 la capacità globale dovrebbe crescere di 1,2 GW.

16 novembre 2012
Lascia un commento