Nuovo traguardo per il fotovoltaico a concentrazione. La nipponica Sharp, infatti, ha appena raggiunto un livello di efficienza mai toccato prima per il solare a tripla giunzione: il 44,4%. A verificarne il risultato e darne l’annuncio ufficiale è stato l’Istituto Fraunhofer for Solar Energy Systems (ISE) in Germania.

I test e le ricerche sul fotovoltaico a concentrazione fanno parte del R&D on Innovative Solar Cells, programma promosso dalla Japan’s New Energy and Industrial Technology Development Organization (NEDO).Il fotovoltaico a concentrazione utilizza celle di produzione industriale a tripla giunzione (3J): le celle solari “composte” che, solitamente, hanno un buon livello di efficienza, specie se usate in combinazione con gli strati foto assorbenti fatti da più elementi, come indio e gallio. Il nuovo metodo brevettato della Sharp utilizza una pila di tre strati foto assorbenti,la cui base è composta da InGaAs, cioè arseniuro di indio-gallio.

Leggi il record del 44% raggiunto per il fotovoltaico a concentrazione

Per ottenere un livello di efficienza così elevato, l’azienda giapponese ha inoltre lavorato per espandere la superficie di concentrazione della luce nella cella e garantire uniformità di spessore in corrispondenza dell’interfaccia che collega la cella agli elettrodi.

Finora, il fotovoltaico a concentrazione è stato usato principalmente sui satelliti che girano intorno alla nostra terra: questo risultato, secondo i tecnici di Sharp, permetterà di pensare a rendere le celle solari a tripla giunzione più adatte alle applicazioni terrestri.

17 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento