Foto destinata a trascinare con sé un’accesa scia di polemiche quella pubblicata da Giuseppe Cruciani. Il giornalista si è fatto fotografare nello studio de La Zanzara – Radio 24 con a fianco la carcassa di un coniglio morto in bella evidenza, pubblicandola sul profilo Facebook della trasmissione con la provocatoria frase “Buongiorno a tutti gli animalisti che ci seguono”.

Il conduttore del popolare programma radiofonico non si è limitato tuttavia alla pubblicazione della foto, già motivo per molti animalisti di accese invettive, ma dopo averlo fatto cucinare da un ristorante milanese lo ha consumato in diretta così da permettere la diffusione del “rumore del manducamento”.

Il gesto risulterebbe una poco elegante risposta del conduttore radiofonico alle iniziative di alcune associazioni animaliste, che stanno conducendo una battaglia per il riconoscimento al coniglio di status di “animale domestico”. Tale riconoscimento ne impedirebbe di fatto il consumo nelle case così come nei ristoranti italiani.

Un consumo al quale i responsabili de La Zanzara sembrano particolarmente legati, tanto da titolare sul loro sito “Non riuscirete a togliere il coniglio dalle tavole italiane!”. Facile immaginare che le polemiche derivate da tale più che discutibile gesto saranno dure a placarsi.

30 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento