I bolidi elettrici si preparano a sfrecciare per le vie del quartiere EUR a Roma. Oggi, in una conferenza stampa, è stato presentato l’E-Prix di Roma, la tappa italiana della Formula E prevista per il 14 aprile 2018, una delle undici previste dal campionato.

A sfidarsi saranno delle monoposto elettriche che poco hanno da invidiare a quelle di Formula 1 e che a differenza di queste ultime hanno anzi dei vantaggi come la silenzionsità e l’impatto zero in termini di emissioni inquinanti.

L’E-Prix di Roma, fortemente voluto dalla sindaca Virginia Raggi, oggi presente alla conferenza stampa, non solo sarà a costo zero per la città, ma avrà anche un positivo impatto sulla mobilità sostenibile della Capitale. La sindaca ha infatti parlato della “legacy” (eredità) positiva della tappa romana che permetterà di incrementare il numero di colonnine di ricarica, grazie ad una partnership con Enel siglata proprio per la Formula E, e consentirà anche un rifacimento completo del manto stradale dell’Eur oltre a portare un indotto importante in termini turistici.

Queste le parole della Raggi:

“Roma protagonista della scena internazionale. Con l’Eur a fare da palcoscenico ad una tappa della Formula E. Futuro significa mobilità sostenibile, innovazione ma soprattutto rispetto dell’ambiente. Con questa manifestazione l’indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti”.

Anche l’amministratore delegato della Formula E, Alejandro Agag, ha espresso la sua soddisfazione per il risultato raggiunto e per quanto l’E-Prix porterà a Roma:

“Siamo entusiasti di presentare oggi il primo E-Prix di Roma: una manifestazione che coinvolgerà e farà divertire tutti i cittadini romani, oltre a creare una serie di benefici per la Capitale. Vedere sfrecciare le monoposto elettriche per le strade di Roma sarà un’esperienza imperdibile e non vediamo l’ora di poter assistere alla competizione. Ringraziamo tutti coloro che si sono prodigati affinché la Formula E sbarcasse nella Città Eterna, dimostrando unità di intenti nel valorizzare anche in Italia soluzioni energetiche alternative a quelle attuali, promuovendole grazie all’innovazione tecnologica che caratterizza il nostro Campionato”.

La redazione di GreenStyle ha avuto modo di rivolgere alcune domande sia ad Alejandro Agag, sia all’assessore alla mobilità sostenibile del Comune Di Roma Linda Meleo, ecco che cosa ci hanno detto in questi due brevi video interviste:

Intervista a Linda Meleo

Intervista a Alejandro Agag

19 ottobre 2017
Lascia un commento