Ford Fiesta 2013: più ecologica con EcoBoost 1.0

Leggermente rinnovata nella linea e nella dotazione, la nuova Ford Fiesta 2013 si prepara a debuttare sul mercato dopo il classico restyling di metà carriera, con l’obiettivo di tenere alte le vendite di uno dei modelli più longevi e di successo del costruttore americano. La compatta di casa Ford non è offerta in una variante ecologica alimentata a corrente elettrica ma, ciò nonostante, si possono apprezzare gli sforzi dei progettisti tesi ad affinare la vettura dal punto di vista aerodinamico e a massimizzare il rendimento dei propulsori termici che compongono la gamma.

Al centro degli interessi dei clienti più attenti a consumi ed emissioni ci sarà senz’altro il compatto motore a benzina EcoBoost 1.0, un tre cilindri da 125 cavalli che sarà proposto anche negli USA capace di assicurare prestazioni di tutto rispetto, comparabili a un’unità di 1,6 litri, con il vantaggio di assicurare un livello di emissioni di CO2 inferiore ai 100 g/km. Il 1.0 EcoBoost sarà offerto anche nella variante da 100 cavalli, con consumi dichiarati che nel ciclo misto si attestano sui 4,3 l/100km.

Si conferma molto interessante anche la Ford Fiesta ECOnetic, una versione particolarmente ottimizzata dal punto di vista aerodinamico e dotata del turbodiesel Duratorq TDCi 1.6 da 95 cavalli. Questo motore è in grado di consumare 3,6 litri ogni 100 chilometri percorsi e di emettere nell’atmosfera 87 g/km di CO2. Nell’offerta della nuova Fiesta non mancano però le versioni dotate di sistema Start&Stop, un dispositivo che provvede a spegnere e a riavviare il motore in piena autonomia ogni qual volta ci si ferma in mezzo al traffico o davanti a un semaforo.

I tecnici Ford hanno implementato inoltre il sistema di ricarica rigenerativa che, entrando in azione durante le frenate e le discese, ha il compito di accumulare l’energia cinetica per convertirla in corrente elettrica da usare poi per l’attivazione dei servizi accessori della vettura, alleggerendo in questo modo il carico di lavoro dell’alternatore e migliorando l’efficienza energetica complessiva.

Tra la dotazione di bordo c’è il sistema ECOmode, un software che monitorizza lo stile di guida del conducente e fornisce consigli (compresi dei suggerimenti sui tempi di cambiata) su come migliorarlo al fine di consumare meno e abbattere le emissioni. Secondo alcuni studi condotti da Ford, questo sistema ha degli effetti positivi anche sul portafogli, essendo capace di contribuire a un risparmio fino al 10% della spesa legata al consumo di carburante.

27 novembre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento