Stavolta sembrano fare sul serio: le aziende leader del settore automobilistico statunitense (o che provano a sfondare in questo mercato) stanno puntando sul settore elettrico. Progetti interessanti sono stati presentati all’International Consumer Electronics Show di Las Vegas da Toyota, General Motors e Audi e anche a Detroit le vetture elettriche o ibride la stanno facendo da padrone.

L’azienda più aggressiva a Detroit sembra per ora Ford che ha lanciato la nuova Ford Focus elettrica e due declinazioni della nuova C-Max.

In totale saranno ben 4, fra ibridi e totalmente elettrici, i modelli Ford: la C-Max Hybrid, la C-Max Energy, la Focus Electric e la Transit Connect Electric. Tutte le auto saranno dotate di un sistema di ricarica delle batterie di sole tre ore e di software di gestione della ricarica progettati in sinergia con Microsoft.

Proprio sulla gestione delle batterie arriva la novità più appetibile per i fan degli smartphone: il sito MyFord Mobile che, tramite applicazioni studiate per tutti i sistemi operativi più comuni, permetterà di vedere lo stato di ricarica direttamente dal nostro iPhone (o similare).

Insomma, tanta acqua sembra bollire in pentola. Ma per una valutazione reale dell’impatto (o del non impatto) ambientale di queste tecnologie sarà meglio aspettare un po’. Non ultimo il rischio che paventiamo è un aumento considerevole del consumo di elettricità: non è un caso che l’applicazione studiata da Microsoft si chiami Value Charging e serva a controllare il prezzo effettivo della ricarica. Negli Usa, come in Italia del resto, sono attive tariffe orarie per quanto riguarda il consumo di energia elettrica e il software dovrebbe garantire ricariche “al prezzo più basso”.

17 gennaio 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
aldo, lunedì 17 gennaio 2011 alle12:13 ha scritto: rispondi »

Non riesco proprio ad immaginare la Ford "amica" dell'ambiente ;-)

Lascia un commento