Un evento straordinario è stato catturato dalle telecamere di sicurezza del porto di Seattle, precisamente tra gli yacht attraccati alla banchina dell’Elliot Bay Marina. Una foca ha infatti scelto la popolata zona per dare alla luce il suo cucciolo. Il parto è avvenuto lo scorso 29 luglio e mamma e piccolo sembrano essere in ottime condizioni.

>>Leggi del ritorno della foca monaca alle Egadi

C’è stata molta sorpresa quando, nel rivedere i filmati delle telecamere di sicurezza a scopo di controllo, gli addetti si sono ritrovati la registrazione dell’insolito parto. La foca, infatti, preferisce partorire in luoghi sicuri lontano dagli occhi indiscreti degli umani, quindi l’avvenimento è certamente unico.

Poggiata sulla banchina, in poco più di un minuto il parto si conclude e l’otaria si affretta, così, a ripulire il suo cucciolo e ad accertarsi sia un buone condizioni. Secondo gli esperti, l’animale avrebbe scelto la singolare location perché colta dalle doglie e dal travaglio in modo del tutto inaspettato, non lasciandole quindi sufficiente tempo per raggiungere la spiaggia o un posto più sicuro.

Il capomastro Brian Kaloper, frequentatore assiduo dell’Elliot Bay Marina, ha dichiarato grande stupore per l’avvenimento. Non solo – conferma – è raro che foche e otarie salgano sul molo per riposarsi o semplicemente riscaldarsi al sole, ma il parto è davvero una situazione a cui raramente gli uomini hanno possibilità d’assistere. Per questo l’intera registrazione è stata messa a disposizione su YouTube, affinché tutti possano godere della magia della nascita.

Il video, pubblicato lo scorso 30 luglio, ha già superato il mezzo milione di visualizzazioni e sta facendo rapidamente il giro del mondo, grazie anche alle continue e comprensibili condivisioni sui social network. Chissà se la protagonista del girato e il suo neonato cucciolo non siano consapevoli della celebrità raccolta loro malgrado e chissà che, un giorno, non ritornino a far visita a quella stessa banchina.

5 agosto 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento