Flatulenza: gas trattenuto dannoso per l’intestino, ecco cosa succede

La flatulenza può essere dannosa per l’intestino se il gas che si produce all’interno del corpo viene trattenuto. Gli esperti affermano che fa davvero male trattenere a lungo il gas intestinale. Clare Collins, professoressa di nutrizione dietetica all’Università di Newcastle in Australia, ha dato una spiegazione molto precisa a questo proposito, affermando come il rilascio dei gas corporei dovrebbe essere totalmente naturale.

Se per vergogna tratteniamo a lungo le nostre flatulenze i componenti gassosi possono spostarsi lungo il tratto gastrointestinale, per arrivare infine nell’intestino crasso. I gas potrebbero anche essere riassorbiti attraverso la parete intestinale, ma espellerli attraverso il retto è la soluzione più “naturale”.

=> Scopri sintomi, cause e rimedi naturali per la flatulenza

Un accumulo di gas intestinale potrebbe anche dar luogo a un fenomeno alquanto strano, con il riassorbimento della circolazione e l’espulsione attraverso il respiro. La flatulenza costituisce un fenomeno corporeo molto più complesso di quanto pensiamo, anche perché la ricerca scientifica non è riuscita ancora a capire in maniera precisa se l’aumento della pressione nel retto aumenti la possibilità di sviluppare la diverticolite, una malattia in cui nel rivestimento intestinale si formano delle piccole borse che si infiammano.

=> Leggi perché mangiare le caccole del naso rafforza il sistema immunitario

Proprio per questo motivo diversi studi, come ha chiarito l’esperta, suggeriscono di non trattenere a lungo la necessità della flatulenza. Una ricerca sul rapporto tra fibre e flatulenza ha messo in evidenza che conducendo un’alimentazione più ricca di cibi ad alto contenuto di fibre solubili si giungerebbe a una maggiore ritenzione iniziale di gas, ma il volume rimarrebbe lo stesso.

Si stima in media che uomini e donne adulti producano circa la stessa quantità di gas nell’arco di 24 ore. Trattenere il gas all’interno dell’intestino potrebbe essere davvero dannoso, perché esso potrebbe entrare nelle vie metaboliche e condizionare anche la prevenzione dello sviluppo di alcune patologie. Cercare di trattenere i peti potrebbe portare a un accumulo di pressione, con il disagio che prima o poi inevitabilmente i gas ritenuti debbano essere espulsi.

11 settembre 2018
Immagini:
Lascia un commento