I fiori di zucca sono parti edibili della pianta della zucca: si presentano come grandi esemplari dal brillante colore giallo. In commercio si trovano sia questi che i più comuni fiori di zucchina, un’altra pianta della famiglia delle Cucurbitaceae. Questi ultimi hanno petali più lunghi e appuntiti, una colorazione tipicamente striata di arancio e mancano di un profumo riconoscibile. I fiori di zucchina si raccolgono prevalentemente dalla varietà Cucurbita pepo.

I fiori di zucca, invece, hanno una forma più tozza, un buon profumo e una colorazione giallo intenso. I fiori in vendita si raccolgono perlopiù dalle varietà Cucurbita moschata e Cucurbita maxima.

Si tratta di un prodotto ortofrutticolo distribuito fresco sui banchi dei mercati, a partire dalla fine del mese di maggio fino a tutto agosto: si tratta di un alimento facilmente deperibile a meno che non vengano raccolti ancora con il gambo e mantenuti in acqua, proprio come accede con i fiori freschi ornamentali, fino al momento della vendita. I fiori di zucca si trovano anche nei punti vendita della grande distribuzione, dove sono disponibili anche surgelati al naturale e pronti per essere poi fritti o cotti al forno.

Vediamo quali sono le caratteristiche nutrizionali di questo alimento e come servirli con una delle ricette più comuni per gustarli, ossia impanati e fritti.

Caratteristiche nutrizionali

I fiori di zucca sono un alimento poco calorico: una porzione da 10 g al naturale apporta solo 12 kcal. Il minimo apporto energetico è dovuto principalmente all’elevato contenuto di acqua: circa il 95% del peso. In termini di concentrazione di macro-nutrienti, i fiori di zucca sono di scarso interesse nutrizionale, visto che contengono solo:

  • 0.5 % di carboidrati;
  • 1.7 % di proteine;
  • 0.4% di grassi.

Pure il contenuto di sali minerali e vitamine è piuttosto limitato, anche se possono essere considerati una buona fonte di ferro: circa 2 mg per ogni etto di fiori di zucca. La colorazione giallo-arancio è indice di un buon contenuto di carotenoidi, noti per essere efficaci antiossidanti.

I fiori di zucca fritti

Una delle ricette più comuni per servire i fiori di zucca è in pastella, nonché fritti, da servire come sfizioso accompagnamento di un secondo piatto leggero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 12 fiori di zucca;
  • 120 g di farina setacciata;
  • 1 tuorlo;
  • 200 ml di acqua frizzante;
  • olio di arachidi per friggere.

Versate la farina in una ciotola quindi unite il tuorlo e l’acqua un po’ alla volta, avendo cura di lavorare l’impasto continuamente con una frusta. Lavate i fiori di zucca, poi disponeteli su un panno di cotone per asciugare eccesso di acqua. Immergete i fiori nella pastella, quindi friggeteli in abbondante olio ben caldo fino a quando saranno dorati e croccanti.
Servite subito.

I fiori di zucca preparati con questa ricetta hanno un apporto calorico no trascurabile: una porzione con quattro pezzi apporta circa 250 kcal. Questa considerazione è utile, perché la consapevolezza consente di seguire con maggiore facilità una dieta quotidiana equilibrata.

Il menu del pasto potrebbe essere completato con una porzione di verdura fresca di stagione, una porzione di focaccia, o pane al naturale del peso di circa 50 g, mentre come fonte di proteine nel pasto 80 g di ricotta fresca o, per chi preferisce, del tofu.

13 giugno 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento