Fiore di banano: ricette veloci

Il banano, appartenente alla famiglia delle Musaceae, produce il classico frutto allungato che tutti conoscono, ma si caratterizza anche per altre parti commestibili, come i fiori. Detti anche “cuori”, i fiori del banano vantano notevoli qualità nutritive e sono protagonisti di numerose ricette originarie prevalentemente della cucina asiatica, sebbene anche in Italia si stia diffondendo la pratica di utilizzarli per la preparazione di sfiziose ricette di piatti caldi e freddi.

Osservando più da vicino questi fiori, hanno una colorazione violacea e la loro forma ricorda un po’ quella del frutto, mentre il loro gusto appare abbastanza amaro e non dista molto da quello tipico del carciofo, tanto che ad accomunare i due vegetali sono anche alcuni trattamenti che precedono la cottura e il consumo.

=> Scopri i buoni motivi per mangiare le banane


Tra le numerose proprietà annoverate dai fiori di banano compaiono il ricco apporto di fibre, di vitamine dei gruppi A, C ed E, di flavonoidi e proteine. Sono presenti anche molti sali minerali preziosi, come il potassio e il magnesio, tanto che questo alimento viene considerato un alleato per combattere stress e malesseri legati alla depressione.

Come si consuma

Fiore di banano

I fiori di banano possono essere consumati cotti e inseriti in salse e zuppe, ma anche fritti e gustati croccanti. Qualunque sia la ricetta che si intende eseguire, è necessario procedere con una accurata pulizia che parte dalla rimozione delle foglie più scure e indurite, lasciando emergere l’interno di colore giallognolo e verdastro che rappresenta il vero e proprio cuore di questi vegetali.

=> Scopri le proprietà nutrizionali della banana


Dopo il lavaggio, i fiori devono essere tagliati sulle punte replicando il sistema di preparazione generalmente usato per i carciofi, predisponendo anche una bacinella riempita di acqua, sale e limone dove lasciare in ammollo le foglie interne in modo tale che perdano il retrogusto più amaro.

Insalata di fiori di banano

Fiore di banano

Uno dei modi più semplici per gustare i fiori di banano prevede la preparazione di una ricca insalata con l’aggiunta di verdure a piacere: si sposano bene radicchio, cavolo cappuccio, peperoni ma per dare un tocco in più è possibile anche inserire germogli di soia e ceci al vapore, foglie di menta e semi di sesamo. I fiori di banano devono essere fatti saltare in padella con poco olio per pochi minuti, condendo poi tutto con aceto di mele e aglio in polvere.

Fiori di banano al vapore

I fiori di banano possono essere cotti al vapore e consumati da soli o insieme alle patate e ad altre verdure, come i cavolfiori e le carote. Usando un apposito cestello o una vaporiera elettrica, si adagiano sul fondo i fiori tagliati a pezzi non troppo piccoli per farli cuocere una quarantina di minuti. Come condimento si può usare del succo di limone o di lime, oppure dell’aceto a piacere.

=> Scopri gli usi insoliti delle banane


Fiori di banano al curry

Curry

Una delle ricette esotiche più apprezzate ma allo stesso tempo facile da realizzare è il classico curry, da preparare lasciando stufare le foglie di banano tagliate a fette insieme ad abbondante cipolla e olio, versando poi sopra dell’acqua o del vino bianco su cui è stato precedentemente sciolto del curry in polvere. Il liquido deve essere lasciato evaporare per una decina di minuti, ottenendo un composto cremoso e profumato da gustare caldo.

2 marzo 2018
Immagini:
Lascia un commento