È tutto pronto per il debutto della nuova Fiat Panda EasyPower sul mercato, con l’esordio atteso per questo weekend presso la rete di vendita ufficiale del costruttore italiano. La nuova vettura alimentata a GPL va così ad aggiungersi alla gamma della nuova generazione della citycar compatta, che ha esordito con le sue versioni a benzina e diesel alcuni mesi fa ricevendo fin da subito una buona accoglienza sia dal pubblico che dalla critica.

Con il debutto della variante ecologica Fiat punta ad aumentare l’apprezzamento per la sua nuova Panda, facendo leva sulla crescente domanda di modelli a GPL favorita anche e soprattutto dal continuo rincaro dei prezzi dei carburanti di origine fossile. Secondo alcune stime, infatti, nel segmento A, quello a cui la Fiat Panda appartiene, ben il 9,7% delle vendite complessive registrate nei primi mesi del 2012 è relativo ad auto bi-fuel a GPL, con un aumento netto rispetto al 4,9% registrato lo scorso anno.

La nuova Panda EasyPower punta tutto sull’efficienza di funzionamento, a partire dal collaudato motore 1.2 da 69 cavalli Euro 5 che promette consumi nel ciclo misto pari a 6,6 litri ogni 100 chilometri percorsi, con emissioni di CO2 di 107 grammi al chilometro. L’autonomia combinata dei due serbatoi, quello tradizionale della benzina e quello toroidale del GPL, arriva invece a 1.345 chilometri.


La citycar ecologica di Fiat ha poi il vantaggio di essere un modello a GPL di primo impianto, cioè con l’installazione effettuata direttamente in fabbrica e quindi pienamente coperta dalla garanzia ufficiale della casa. La Panda bi-fuel è disponibile negli allestimenti Pop, Easy e Lounge, con un listino che parte da 12.200 euro per la versione d’accesso all’offerta e arriva a 14.200 euro per quella al top, mentre per la versione Easy, quella intermedia, sono necessari 12.950 euro.

16 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento