La FIAT Panda si arricchisce di nuovi motori e strizza l’occhio all’ambiente. Il modello best seller del gruppo del Lingotto vede infatti l’introduzione di motori rinnovati e finalmente in grado di contenere le emissioni, tanto da rientrare tra i propulsori che rispettano le normative antinquinamento Euro 5.

Grazie a questa novità tutti i motori a disposizione dei clienti che sceglieranno la citycar di FIAT saranno quindi in regola con le nuove norme, garantendo inoltre consumi abbastanza contenuti e emissioni basse.

In particolare, a spiccare nell’offerta è il propulsore turbodiesel 1.3 16v Multijet, in grado di unire a buone prestazioni un consumo combinato di 4,2 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 si attestano sui 109 g/km.

Rinnovato poi il robusto e affidabile 1.2 8v, che oltre a beneficiare delle novità dal punto di vista ambientale guadagna adesso ben 9 CV in più rispetto al passato.

Insomma la FIAT Panda diventa più “verde” e lo fa mantenendo le caratteristiche di flessibilità, grande economicità e contenuto impatto ambientale che ne hanno favorito finora il successo, soprattutto per chi deve guidare ogni giorno in mezzo al traffico cittadino, “habitat” perfetto per la piccola italiana.

13 settembre 2010
Lascia un commento