Contenuti costi di gestione, basse emissioni e un ricco allestimento per la Fiat Bravo EasyPower con doppia alimentazione a benzina e GPL. Questa vettura, infatti, etichettata come “anti-crisi“, consente di aggirare in maniera decisiva il continuo rialzo dei prezzi di carburante grazie a un propulsore bi-fuel e agli irrisori costi del gas rispetto alla tradizionale benzina: con 43 euro di pieno, l’autonomia è di ben 700 km. Ma non solo. Il vero valore aggiunto sta nel notevole abbattimento di sostanze nocive che vengono emesse nell’ambiente grazie proprio all’utilizzo di questo combustibile “pulito”: i valori registrati sono pari a 134 g/km di CO2 a fronte di un consumo nel ciclo combinato di 8,3 litri ogni 100 km percorsi. Il motore è un 1,4 litri da 16 valvole e 90 cavalli che consente a questa simpatica berlina di raggiungere la velocità massima di 179 km/h. Buone prestazioni, dunque, ma in ottica green.

Dal punto di vista estetico, la FIAT Bravo EasyPower a GPL si propone accattivante e dinamica grazie alle griglie del frontale e al montale centrale in color nero lucido. Le linee, soprattutto quelle laterali, sono morbide ma i dettagli sono grintosi e denotano il forte e sportivo carattere della vettura.

Ma il vero fiore all’occhiello di questa Fiato Bravo a GPL, come già accennato, è la ricca dotazione tecnologica, quasi completamente dedicata all’infotainment: il sistema Blue&Me comprende un kit vivavoce bluetooth e lettura vocale degli sms;  il navigatore satellitare dotato di Instant Nav è munito di uno schermo  da 6,5 pollici e della pratica funzione TMC Premium, per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale sul traffico; l’applicazione eco:Drive analizza lo stile di guida adottato e ne suggerisce dei miglioramenti, in vista di una maggiore ottimizzazione di consumi ed emissioni. Degni di nota sono anche il climatizzatore automatico bi-zona, il cruise control, fari bi-xeno.

Cilindrata: 1368 cm3 Consumi: 8,3 l / 100 km
Dimensioni: 4340 x 1790 x 1500 Cavalli: 90 / 66 CV / kW
Porte: 5 Prezzo: da € 20.250

1 marzo 2013
In questa pagina si parla di: